Avvisi



Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Fisiopatia evidenziata su alcune cultivar di clementine precoci

Il fenomeno letale della proliferazione gemmaria degli agrumi: reportage fotografico e video

Come da fonti ARSSA Calabria, CRA-ACM di Acireale e come divulgato dal COVIL-Consorzio Vivaisti Lucani mediante un reportage fotografico e un video che qui riportiamo integralmente, il fenomeno della "Proliferazione gemmaria", o "Multigemma", è stato rilevato, già a partire dai primi anni dal trapianto, sui tronchi e sulle branche principali delle piante di cultivar di clementine, a maturazione precoce, di origine spagnola ("Clemenruby", "Loretina" e "Clemepons" etc). Questa disfunzione degenera in un progressivo deperimento al quale segue la morte delle piante in meno di dieci anni.

Clicca qui per accedere al reportage fotografico.

Il fenomeno della "Proliferazione gemmaria", o della "Multigemma", è chiaramente visibile, già a partire dai primi anni, sui tronchi e sulle branche principali delle piante di alcune cultivar di clementine a maturazione precoce.

I meccanismi dell'alterazione, di natura fisiologica (fisiopatia), sono ancora poco chiari ma pare che i sintomi siano visibili soprattutto su piante innestate sui portinnesti del gruppo "Citranges", come il Citrange Carrizo. Si ipotizza, quindi, che l'anomalia sia generata da una parziale disaffinità tra il nesto e il portinnesto.

Clicca qui per accedere al reportage fotografico.

I meccanismi della disfunzione, di origine fisiologica (fisiopatia), sono ancora poco chiari. Il fenomeno è evidente, soprattutto, su piante innestate sui portinnesti del gruppo "Citranges", come il Citrange Carrizo.

Tra i possibili rimedi, in via di valutazione in Spagna, la copertura del tronco, a partire dal trapianto, con tubolari di plastica tipologia "shelters", bianchi esternamente e neri internamente, allo scopo di impedire l'esposizione diretta dei tronchi alla luce del sole, fattore stimolante per la moltiplicazione delle gemme.

Clicca qui per accedere al reportage fotografico.

Si ipotizza che il fenomeno sia generato da una parziale disaffinità tra il nesto e il portainnesto ("Citranges").

Tuttavia, ad oggi, il rimedio più efficace, anche se ancora in corso di valutazione dagli agrumicoltori spagnoli, sembrerebbe la frapposizione di un intermedio tra il nesto (clementine) e il portinnesto ( C. Carrizo). Tra le specie maggiormente utilizzate come intermedio (ponte), alcune varietà vigorose di arancio "Salustiana","Valencia", "Lane Late", "Washington Navel" e"Navelina". Sono in corso prove di interposizione di limone e di varietà vigorose di mandarino.

Clicca qui per accedere al reportage fotografico.

I sintomi della fisiopatia degenerano in un progressivo deperimento delle piante a cui segue la morte dopo 8-10 anni dal trapianto.

Clicca qui per accedere al reportage fotografico.

Tra i possibili rimedi, la copertura del tronco, a partire dal trapianto, con tubolari di plastica tipologia "shelters", bianchi esternamente e neri all'interno. Lo "shelters" impedisce l'esposizione diretta del legno ai raggi solari, fattori che stimolano la moltiplicazione delle gemme.

Clicca qui per accedere al reportage fotografico.

Per limitare la "Proliferazione gemmaria" il rimedio più efficace, anche se ancora in corso di valutazione dagli agrumicoltori spagnoli, sembrerebbe la frapposizione di un intermedio tra il nesto (clementine) e il portinnesto (C. Carrizo). In foto si noti l'assenza dei noduli sulle branche del clementine (reinnestato).

Clicca qui per accedere al reportage fotografico.

Estirpazione dell'impianto.

Clicca su Play per un video sulla proliferazione gemmaria degli agrumi


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2020

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto