Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Costi di affitto delle cassette invariati in due decenni

CPR System: dopo 20 anni, fatturato ancora in crescita

CPR System ha festeggiato i 20 anni di attività, raggiungendo il traguardo di 134 milioni di movimentazioni. Venerdì 22 giugno 2018 la società con sede a Gallo (Ferrara) ha celebrato il proprio anniversario di fondazione (1998) con un grande evento presso il Castello Estense in pieno centro a Ferrara.

L'evento si è svolto nelle cantine dell'antico castello Estense

"Abbiamo chiuso il 2017 - ha detto il presidente Francesco Avanzini - con un aumento dell'1,7% del fatturato, raggiungendo quota 55,7 milioni di euro. Le movimentazioni complessive sono arrivate a 134 milioni, con una crescita del 2,33%. Ci tengo a sottolineare che siamo un esempio di economia circolare che consente di non immettere rifiuti nell'ambiente e che rappresenta un sistema di collaborazione tra produttori, operatori della logistica, e Grande distribuzione organizzata. E' un'azienda italiana in crescita, che produce valore e si fonda su valori. Guardiamo al futuro, anche se oggi siamo qui per festeggiare e ripercorrere il cammino del passato che ci ha fatto giungere fino a qui".

Il presidente Francesco Avanzini

E' stato trasmesso un video dove si è ripercorsa la storia di CPR. Fra gli altri, sono intervenuti Gianni Bonora, direttore dal 1998 al 2012 e Monica Artosi, attuale direttore. Come sottolineato nel filmato, il riciclo delle cassette è a carico di CPR. Il riciclo è garantito dalla possibilità di rigranulare e ristampare nuove cassette, utilizzando quelle danneggiate. Dopo 20 anni, le tariffe a carico degli utilizzatori sono le medesime degli esordi. Ora CPR si sta concentrando sul fronte dei pallet.


A questi risultati positivi contribuisce l'attività di FC LOG, società controllata da CPR System. Le cassette a sponde abbattibili CPR System vengono ritirate dai produttori e dai depositi dell'azienda, confezionate con il prodotto e consegnate al punto vendita della Gdo dove, una volta svuotate, vengono ritirate, sanificate e rimesse di nuovi in circolo. Quando non è possibile riparare quelle danneggiate, vengono rigranulate per dare vita a nuove cassette.

Tantissimi i partecipanti all'evento del ventennale

Paolo De Castro, in collegamento dal Parlamento europeo a Bruxelles, ha sottolineato come la Pac-Politica agricola comunitaria sia sempre più legata alla sostenibilità e al rispetto ambientale. I consumatori pretendono soluzioni eco-friendly e il mondo agricolo non può esimersi dall'impegno ad evitare gli sprechi, per esempio acqua e suolo, e deve continuare a ridurre l'inquinamento. Oggi sostenibilità significa innovazione, riducendo l'uso dei fitofarmaci grazie all'agricoltura di precisione, lo smart farming. E poi le tecnologie intraspecie che permetteranno di combattere le malattie per via genetica e non più chimica.

Tavolo rotonda con Simona Caselli, Diego Bastoni, Francesco Avanzini e Giorgio Zampetti

L'assessore regionale all'agricoltura Simona Caselli ha affermato che "la regione Emilia Romagna già da alcuni anni sta operando per evitare gli sprechi. Nel 2017 si è raggiunto un controvalore di 20 milioni di euro di ortofrutta salvata dai cassonetti. Poi vi è il recupero dei sottoprodotti".



L'innovazione come motore per il rispetto ambientale è stata ricordata da Ilenio Bastoni, direttore di Apofruit Italia, così come l'unione dei produttori che ha dato vita al CPR è stato un matrimonio di interesse per non subire il sistema logistico, ma per esserne protagonisti.

Un riconoscimento ai dipendenti storici e ai precedenti presidenti e direttore. In 20 anni, i presidenti sono stati Marco Salvi, Renzo Piraccini, Maura Latini e oggi Francesco Avanzini. Direttori, Gianni Bonora e oggi Monica Artosi

"Buona parte delle nostre casse a sponde abbattibili arriva direttamente in negozio, sono usate nell'esposizione", ha detto Avanzini. "La presentazione del prodotto è fondamentale. La cassa deve essere sempre pulita per garantire l'aspetto di sanità e salubrità. Il nostro sistema è vincente rispetto agli imballaggi a perdere. Stiamo studiando altri materiali plastici più leggeri, ai quali possa essere applicato un QR Code. Insomma, stiamo cercando di migliorare il prodotto senza aumentarne i costi".

Foto di gruppo dei collaboratori

Giorgio Zampetti direttore Legambiente ha affermato che "come CPR avete anticipato i tempi. Oggi la sostenibilità è una strada obbligata, ma 20 anni fa non lo era e voi invece l'avete applicata da tanto tempo. Come Legambiente ci confrontiamo sempre con la Gdo, specie sul fronte imballaggi in plastica che si disperdono nell'ambiente".

A destra, il critico d'arte Philippe Daverio

Il programma si è concluso con un intervento culturale. Il celebre critico d'arte Philippe Daverio, volto noto di Raitre, ha parlato del lato culturale della città di Ferrara. Ma, da navigato divulgatore, non ha tralasciato collegamenti con il settore ortofrutticolo. "Ci vorrebbe un test d'ammissione per fare il ministro dell'Agricoltura. Perché nei concorsi per ruoli con responsabilità ben inferiori sono obbligatori i test, e per fare il ministro no?" ha chiuso con una provocazione.

Contatti:
CPR System
Via Nazionale 3
44028 Gallo (FE)
Tel.: (+39) 0532 823949
Fax: (+39) 0532 823938
Email: yliana.gonzalez@cprsystem.it
Web: www.cprsystem.it

Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto