Avvisi

La clessidra

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Intervista a Giovanni Zanzi della Vivai F.lli Zanzi

In frutticoltura l'importante e' guardare avanti dieci anni

Stare al passo con i tempi non significa affiancarli, bensì precederli. E in frutticoltura occorre farlo con un anticipo di almeno 8-10 anni. L'innovazione non solo è una cosa seria, ma anche concreta. Chi sa prevedere le prossime tendenze, ad esempio nei gusti che avranno i consumatori, è già a metà dell'opera. Giovanni Zanzi, contitolare della Vivai F.lli Zanzi porta avanti la politica dell'innovazione ed è il primo a crederci.


Enrico, Giovanni e Riccardo Zanzi ad una recente fiera

"Nel nostro settore occorre guardare avanti di almeno 8-10 anni - esordisce Zanzi - non tanto per una competizione verso la concorrenza, masì per non trovarsi impreparati di fronte a come cambierà il mercato. Faccio un esempio: non è vero che, nel settore drupacee, il 2017 è stato per tutti disastroso. Coloro che negli ultimi anni si sono rinnovati, sono riusciti a fare reddito. Se sul fronte costi è difficile scendere ulteriormente, si può migliorare sul fronte della qualità, cercando il particolare. Le varietà a Club, ad esempio, nascono proprio per questo, per presentare in maniera particolare prodotti speciali, e distinguerli dalla massa".


Visita in campo sperimentale alla Zanzi

La Vivai F.lli Zanzi è rinomata anche per i propri Open Day, momento in cui non vengono solo mostrati i risultati delle prove varietali, ma vi è un confronto fra lo staff e circa 300-400 visitatori (questa la media degli ultimi anni) che vedono proprio nell'Open Day Zanzi un momento di crescita.


Varietà di albicocca rossa

"In giugno abbiamo mostrato le varietà di albicocche rosse (cfr. FreshPlaza del 16/06/2017) che rappresentano anni di ricerca e sono un traguardo importante. Ma tutte le drupacee necessitano di continue novità. Per pesche e nettarine, ad esempio, credo che il futuro stia in varietà che produrranno baby frutti, varietà selezionate proprio per dare piccole pezzature, ma di gusto intenso e dolce. Non frutti piccoli di seconda, per intenderci, ma vere e proprie varietà che producono frutti "snack", grossi come palline da golf. La ricerca sta lavorando in questa direzione e io sono fiero che la nostra azienda faccia parte del progetto Maspes (referente scientifico il professor Bassi), coordinato dal Crpv con il supporto delle Op".


Open day presso Zanzi nel 2017

Ma innovazione non riguarda solo le drupacee. Giovanni cita l'esempio del kiwi rosso o di quello tollerante al batterio Psa. Ma la ricerca va anche supportata dalle scelte agronomiche "Nel nostro campo sperimentale abbiamo kiwi non colpito da Psa grazie alla protezione con teli antipioggia. Occorre adottare tutte le strategie possibili per prevenire il diffondersi delle malattie".

La Vivai F.lli Zanzi è una delle poche realtà a offrire tutte le piante esistenti, a esclusione di quelle tropicali. L'azienda cresce "perché partiamo dal progetto e forniamo assistenza continua al produttore. Siamo una pietra miliare per l'agricoltore, il picchetto su cui può ancorarsi. Il nostro staff tecnico è sempre a disposizione per seguire il produttore lungo tutta la filiera".


Cantiere di raccolta noci

Per Zanzi, anche il noce coltivato in maniera moderna è una innovazione da non sottovalutare. "Per le grandi aziende si tratta di una coltura dalla enormi potenzialità, considerato che l'investimento iniziale non è molto alto. Noi produciamo 200mila piante l'anno e dobbiamo considerare che a livello mondiale la richiesta è elevata e, per contro, la fascia in cui il noce si sviluppa è piuttosto limitata".

La Vivai F.lli Zanzi alcune settimane fa ha organizzato un open day sul noce (cfr. FreshPlaza del 19/9/2917) con moltissimi intervenuti.

Contatti:
Vivai F.lli Zanzi

Via del Gorgo 137
Loc. Gorgo di Fossanova San Marco
44124 Ferrara
Tel.: +39 (0)532 719072
Email: vivaizanzi@vivaizanzi.it
Web: www.vivaizanzi.it

Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto