Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Opportunita' per le mele europee sul mercato indiano

In India non c'è un'offerta di mele di alta qualità. Le scorte sono generalmente di qualità inferiore e questo genera spazio sul mercato per frutti d'importazione a prezzi più elevati e fornisce opportunità alle società d'importazione.

"Le mele vengono importate da USA, Cile, Nuova Zelanda, Iran, Turchia ed Europa - ha dichiarato Sanjay Shah della società indiana Adani Agrifresh - Abbiamo la capacità di conservare oltre 26.000 tonnellate di mele in atmosfera controllata. Dopo averle acquistate e averle stoccate per 7-8 mesi, le vendiamo nei mercati locali in confezioni da ingrosso da 20 kg, confezioni per la vendita al dettaglio da 9,12 kg e confezioni per consumatori da 4 e 6 pezzi in cestino o buste in plastica".

Secondo Sanjay, intorno a questo periodo dell'anno varietà come Red Delicious diventano più diffuse di altre, visto che sono più simili alle mele indiane Royal Delicious. "Al momento [le mele locali Royal Delicious di Kashmir/Himachal] hanno prezzi più bassi rispetto alle mele di Washington.

Tuttavia, al momento per alcuni Paesi è proibito esportare mele in India. C'è ancora spazio per il prodotto di Washington nell'India meridionale, dal momento che la stagione è appena cominciata. I prezzi sono un po' più alti rispetto alla stagione scorsa, ma dovrebbero diminuire".

I volumi d'esportazione dei melicoltori europei potrebbero calare significativamente a causa di una produzione più piccola. Un divieto all'importazione di mele e pere dalla Cina, imposto dal Governo dell'India, potrebbe fornire opportunità per le mele di Washington e per quelle di altri Paesi. Uno scenario simile si è avuto anche l'anno scorso per le mele polacche.



Da allora Polonia e India si sono accordate su un protocollo che permettesse l'accesso al mercato per le mele polacche. Una cosa simile potrebbe succedere anche per il prodotto serbo sul mercato indiano. Tuttavia, le importazioni dall'Europa sono diventate, nel complesso, un'alternativa possibile all'attuale scarsa qualità della produzione di mele indiane, anche se hanno prezzi maggiori.

"La produzione interna non è interamente da scartare, ma una grande parte del raccolto è di qualità più bassa rispetto a quella degli standard di immagazzinamento ad atmosfera controllata. Questo fornisce una buona opportunità per le mele d'importazione. Per esempio, le mele iraniane hanno un buon colore e un alto tenore zuccherino e anche un prezzo più basso; potrebbero essere importate dall'India, anche se questo significa che la qualità diminuirà nelle fasi successive - ha concluso Sanjay -Termineremo le scorte ad aprile, dopodiché avremo più spazio per le mele di Washington".

Oltre all'import di prodotti ortofrutticoli, Adani Agrifresh è in attesa anche delle proprie campagne di produzione. Attualmente la società sta programmando la produzione di melagrane a Gujarat e ha l'obiettivo di entrare presto sul mercato mondiale delle melagrane.

Per maggiori informazioni:
Sanjay Shah
Adani Agrifresh (India)
Tel.: +91 9909014971
Email: Sanjay.Shah2@adani.com
Web: www.adani.com

Testo e traduzione FreshPlaza. Tutti i diritti riservati.

Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto