Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Frutta e verdura nei supermercati di Shanghai. Guarda tutte le foto!

Nei supermercati cinesi, per lo meno in diversi punti vendita di Shanghai, l'ortofrutta è in posizione defilata ed è quasi difficile trovarla, segno che non le viene dato poi un ruolo molto importante nella scala degli acquisti.

Guarda tutte le foto!


Carote brutte, sporche, malmesse

Nell'ambito della fiera Mac Fruit Attraction China (22-24 novembre 2017) la delegazione italiana ha compiuto un paio di visite ad alcuni supermercati di Shanghai. Ne è scaturito uno spaccato significativo: l'ortofrutta è piuttosto cara e, al contrario dell'Italia, i consumatori preferiscono il prodotto d'importazione a quello locale. Comprare frutta e verdura estera è uno status symbol, cioè il segno visibile del proprio livello sociale.

Guarda tutte le foto!

Area verdure con umidificatore

Il primo supermercato visitato faceva parte della catena Da Run Fa. Il livello è apparso medio, con prodotti sia d'importazione, sia cinesi. Carote alla rinfusa, con apparato aereo marcescente e fittone sporco non attiravano di certo noi occidentali, mentre per i Cinesi non sembrava essere un grande problema. Anzi, un motivo in più per risparmiare qualcosa.

Guarda tutte le foto!

Ciliegie di bassa qualità e alto prezzo

Il secondo supermercato era della Carrefour e qui il livello è parso superiore. Tutto il reparto era ben curato e sia frutta, sia verdura, ordinata e ben pulita. Vi erano anche operatrici che confezionavano a vista le verdure, di fronte ai clienti.

Guarda tutte le foto!

Giuggiole confezionate

I kiwi sono un articolo caro: in genere, costano circa l'equivalente di un euro al pezzo, e stiamo parlando dell'alta qualità Zespri. Fa un po' sorridere che nella patria dell'actinidia, cioè la Cina, i consumatori debbano pagare i kiwi 1 euro l'uno.

Guarda tutte le foto!


C'erano anche delle ciliege di bassa qualità. In quel caso provenienti dagli Stati Uniti, vendute a 25 euro il kg. Altra curiosità erano le giuggiole, confezionate ad uno stadio di maturazione piuttosto avanzato, quasi appassite, mentre in Italia per esempio si vendono piuttosto acidule.

Il biologico non è contemplato. Le mele sono un articolo costoso, attorno ai 5 euro il chilogrammo, spesso confezionate o avvolte in un tessuto decorativo.

Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto