Avvisi

La clessidra

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Stati Uniti, principale destinazione degli asparagi peruviani

Secondo l'Associazione degli Esportatori (ADEX), tra gennaio e settembre 2017, le esportazioni di asparagi peruviani sono ammontate a 358,5 milioni di dollari, ovvero il 5,9% in meno rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso.

Secondo il manager della cooperativa di San Borja, il calo è dovuto a due fattori: il ristagno della produzione per via delle piantagioni datate, che ha comportato una resa limitata, e le elevate temperature legate al fenomeno de El Niño, che ne ha ridotto ulteriormente la resa.

Sebbene la domanda sia in calo dell'1,5%, l'asparago fresco è stata la varietà più esportata, per un valore di 265,7 milioni di dollari, ovvero il 74,1% del fatturato totale.

Al secondo posto ci sono gli asparagi in scatola, per un valore di 70,2 milioni di dollari (calo del 20,4%), e quelli congelati, con vendite per un valore di 22,6 milioni di dollari (-1,9%).

Mercati
Secondo la ADEX Data Trade, gli Stati Uniti sono stati i principali importatori di asparagi peruviani: le spedizioni verso questo Paese effettuate tra gennaio e settembre sono ammontate a 184,2 milioni di dollari.

Il Perù esporta asparagi verso altri 45 mercati, tra cui Spagna (45,7 milioni di dollari), Paesi Bassi, Gran Bretagna, Francia, Giappone.

Fonte: elninea.pe

Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto