Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Primi dati SATI per la stagione 2017/18

Sudafrica: le stime per l'uva da tavola sono superiori alla media dei cinque anni

La stagione sudafricana dell'uva da tavola è cominciata normalmente nell'area di produzione precoce delle province settentrionali e delle regioni di Orange River, uscite incolumi dalla siccità. Si stima che ci sarà un raccolto leggermente superiore rispetto a quello della scorsa stagione. La regione di Orange River comincerà con almeno una settimana di ritardo rispetto al solito.

Il settore sudafricano dell'uva da tavola (SATI) ha rilasciato la prima stima di raccolto per la stagione 2017/18. Si raccoglieranno tra i 58,9 milioni e i 63 milioni di cartoni, cioè appena sopra la media quinquennale (2012/13 - 2016/17) di circa 57,9 milioni di cartoni.


La stima nella tabella soprastante è stata raggiunta considerando l'esperienza e le osservazioni del gruppo di esperti, l'ultimo censimento sulle viti e i dati storici. Clicca qui per ingrandire l'immagine

Anche se il Capo Occidentale, con le sue tre regioni di produzione, è stato interessato da una siccità persistente, l'effetto sulle stime a livello nazionale dovrebbe essere meno marcato. Questa aspettativa viene attribuita alle differenze di clima del settore, all'aumento della superficie di produzione, al continuo passaggio a varietà di nuova generazione che mostrano rese più elevate e alla resilienza e adattamento dei viticoltori, come osservato da SATI in un comunicato stampa del 3 ottobre 2017.

Le regioni di Olifants River, Berg River e Hex River dovrebbero registrare volumi relativamente inferiori, anche se in linea con le dimensioni di raccolto relative alla media dei cinque anni per ogni regione. SATI, tuttavia, avvisa che è troppo presto per predire quale sarà l'effetto complessivo che siccità e cambiamenti climatici avranno, in ultima analisi, sul raccolto delle due regioni più tardive (Berg River e Hex River).

Willem Bestbier
, amministratore delegato di SATI, ha dichiarato che i produttori si assicureranno innanzitutto che tutti i programmi e attività sotto contratto vengano soddisfatti, mentre l'attenzione sarà riposta sulla ben nota offerta di qualità del Sudafrica.

Le stime di raccolto vengono effettuate in cooperazione con gli esperti del settore che sono in stretto contatto con i produttori di tutte le regioni. Questa struttura permette ai membri SATI di essere più preparati nel corso della stagione.

Testo e traduzione FreshPlaza. Tutti i diritti riservati.

Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto