Saim Group: qualita' e personalizzazione del servizio nelle tecnologie post-raccolta

"Lavorando con le tecnologie per la conservazione dell'ortofrutta, cerchiamo di fornire una risposta alle esigenze degli operatori specializzati che giornalmente si confrontano con tematiche post-raccolta, come ad esempio nei settori agrumi, asparagi, cipolle, kiwi, kaki. L'Italia è uno dei paesi leader nella produzione ortofrutticola e le esigenze di conservazione post-raccolta sono all'ordine del giorno". Così Yuri Simonelli di SAIM Group, specializzata in tecnologie post-harvest.

A sinistra: Yuri, Raffaele e Daniele Simonelli.

"Se parliamo di kiwi, nella fase iniziale della raccolta c'è bisogno di un raffreddamento veloce e potente e, a seguire, poca potenza in conservazione con molta umidità in cella. Le cipolle in conservazione, ad esempio, necessitano di molta ventilazione rispetto ad altri prodotti e di un basso tenore di umidità. Il pomodoro ha bisogno solo di alcune ore di freddo prima della spedizione, senza eccedere nell'umidità; l'asparago invece necessita di un pre-raffreddamento veloce che non è possibile ottenere con una cella frigorifera tradizionale ma mediante un sistema hydrocooler o vacuum cooling e successiva frigoconservazione. Noi ci proponiamo come la risposta a tutte queste esigenze".

Depositi e centrali frigorifere

"Le maggiori difficoltà per chi, come noi, offre tecnologie è la standardizzazione dei processi al fine di rendere accessibili le tecniche idonee al maggior numero di operatori del settore. Lavoriamo attivamente per migliorare alcune fasi del processo di post-raccolta tramite il confronto giornaliero con i lavoratori di filiera e con la preziosa collaborazione degli enti di ricerca. A questo proposito, al momento abbiamo in atto progetti di ricerca in corso con il dip. SAFE dell'Università di Foggia e con il CREA di Bari al fine di comprendere meglio i meccanismi e le relative necessità in post-raccolta. Rimane comunque fondamentale la personalizzazione dell'esigenza".

A destra: sistema vacuum cooling.

"Il fattore che ci ha spinti a investire in tecnologie post-raccolta è proprio la percezione che il consumatore sia sempre più esigente. La crescita del biologico ne è un esempio: si vuole mangiare sempre più sano, nel rispetto dell'ambiente. Adottare tecnologie che riducano l'utilizzo della chimica porta a maggiori investimenti in tal senso".

Saim Group: cenni storici
"La nostra realtà industriale nasce a Fondi (LT), sede di uno dei maggiori mercati ortofrutticoli all'ingrosso in Italia, al centro del traffico ortofrutticolo dalle zone di produzione del sud a quelle di commercializzazione del nord. Questa particolarità ci ha permesso di essere vicini alle realtà produttive, settore in cui mio fratello Raffaele - spiega Yuri - ha scommesso, ricercando servizi e prodotti rispondenti alle continue trasformazioni che il mercato impone. L'azienda dispone al proprio interno di un'area di laboratorio con piccole celle frigo e sistemi di prototipazione per sperimentare nuovi processi e tecnologie".

"Offriamo, inoltre, la possibilità di far provare al cliente i nostri servizi, la maggior parte delle volte direttamente nella sua azienda, in modo da valutare insieme la reale necessità di quella data tecnologia e la sua rispondenza alle esigenze". La catena del freddo è molto importante, ma rimangono tuttavia diversi rischi di contaminazione e decadimento prematuro dei prodotti nella fase di lavorazione e distribuzione.

Nel 2008 dalla Saim Service nasce il brand "Ozono-Sanificazione" (www.ozono-sanificazione.com) per sviluppare la tecnologia del gas ozono, in particolare nell'industria agroalimentare con particolare riguardo alla ricerca, progettazione, costruzione, installazione e assistenza tecnica di impianti e macchinari per la produzione e utilizzo di ozono nell'aria e nell'acqua.

"Con la grande distribuzione che ha scavalcato i tradizionali mercati all'ingrosso, i produttori hanno sentito l'esigenza di organizzarsi con propri impianti di lavorazione e, di conseguenza, della catena del freddo. Ma questo non era sufficiente, e quindi c'è stato bisogno di fare un passo avanti ulteriore. Esigenza che si è tradotta anche in investimenti in tecnologia di produzione".

"Da sempre il nostro obiettivo è stato quello di offrire i nostri prodotti e servizi con un buon rapporto prezzo/qualità, ottimizzando i processi e presentandosi sul mercato con un prezzo giusto".

Parlando poi di concorrenza, Yuri dichiara: "Da imprenditore del settore devo dire di non sentire la pressione della concorrenza: penso che chi lavora in questo ambito in modo professionale e si pone in maniera corretta nei confronti del cliente non si preclude alcun mercato e anzi vede la possibilità di crescere. L'importante è veicolare il messaggio inerente ai vantaggi dell'innovazione tecnologia, facendone aumentare la visibilità e quindi la conoscenza".

A sinistra: sistemi di sanificazione con ossigeno ionizzato (ozono). A destra: impianti di detannizzazione in post raccolta.

Puntare alla qualità
"Non si può pensare di essere capaci se non si punta sulla qualità. Questo però vuol dire assumere tale capacità come stile imprenditoriale. Qualità è sinonimo anche di innovazione. E' questo il consiglio che ci sentiamo di dare ai giovani che si avvicinano all'agricoltura".

Consulenti nel post-raccolta
Non solo impianti, ma relazione di consulenza e vicinanza. "Esigenza implica conoscenza. Il nostro obiettivo - e i nostri clienti lo sanno - è quello di relazionarci in tutti gli ambiti del post-raccolta, aiutando il produttore/commerciante a comprendere il perché dell'insorgere di un determinato problema. Ci poniamo come un aiuto non finalizzato alla mera vendita degli impianti. Entrare in empatia è fondamentale per fidelizzare il rapporto con il cliente". Un ulteriore motivo di orgoglio per Saim Group.

Estero
"Con l'ingresso in azienda di Daniele, abbiamo cominciato a operare anche con l'estero. Cambiano le strategie di penetrazione a livello commerciale, questo sì. La tecnologia italiana parla da sola. In un certo, senso il mondo ci sta aspettando".

Per maggiori informazioni:

Yuri Simonelli
Cell.: +39 3356270026
Email: yuri.simonelli@saimimpianti.com
Saim Group
Via Pantanello, 19 (Z.I)
04022 Fondi (LT)
Tel.: +39 (0)771 510470
Fax: +39 (0)771 532029
Web: www.saimimpianti.com

Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto