Avvisi

La clessidra

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

In visita delegazioni di Agrintesa, Apofruit e del gruppo Spreafico

Il kiwi Green Angel tollerante alla batteriosi presentato in un Open Day presso i Vivai Miretti di Saluzzo

Open Day ai Vivai Miretti di Saluzzo (provincia di Cuneo) dedicato alla nuova varietà di kiwi Green Angel®, tollerante alla batteriosi e che ha superato indenne anche i virulenti attacchi di moria registrati negli ultimi mesi. In visita, delegazioni di tecnici e commerciali dei colossi Agrintesa e Apofruit, ai quali si sono aggiunti rappresentanti del gruppo Spreafico Spa e operatori agricoli e professionali romagnoli e veneti.


Da sinistra: Amleto Venturi, Dario Miretti e Giovanni Zanzi

Accompagnatori ufficiali della visita, il professor Amleto Venturi, amministratore del laboratorio di Cesena che ha curato la micropropagazione in vitro delle piantine e il dottor Giovanni Zanzi, degli omonimi vivai di Ferrara. Venturi e Zanzi sono partner di Dario Miretti, costitutore del brevetto, per lo sviluppo e la distribuzione di Green Angel® in Italia e all'estero. Gradito ospite dell'evento, che si è tenuto venerdì 6 ottobre, lo storico vivaista Bruno Paganelli di Branzolino (Forlì), che collabora con il saluzzese Miretti da quasi trent'anni.


Da sinistra: Miretti, Sambucci e Venturi ad Agri Kiwi Expo

La giornata ha preso il via con la visita alle serre, dove sono allocate a oggi circa centomila piante pronte per la messa a dimora a partire dalla prossima primavera (altre 50mila sono allevate da Paganelli), mentre i primi lotti sono già stati impiantati nel Saluzzese.

Uno di questi impianti-modello realizzato dalla stessa azienda Miretti, a schema filare di 4 piante a distanza di un metro l'una dall'altra fra i pali di sostegno, è stato oggetto del secondo momento di interesse e analisi da parte degli operatori.

La tipologia di Green Angel® è infatti completamente diversa rispetto ad Hayward, di cui rappresenta una mutazione genetica naturale e stabile. L'apparato radicale è ridotto, il tronco e i rami sono di diametro minore, i rami sono corti con internodi ravvicinati e le foglie più piccole. Complessivamente si può dire la nuova selezione è tendenzialmente più compatta e con meno vegetazione.

Questi aspetti sono determinanti per creare l'elevata tolleranza al batterio Psa, riscontrata nei due protocolli di sperimentazione condotti dai ricercatori di Agroinnova fra il 2015 e il 2016 nel campus universitario di Grugliasco (Torino).



Ulteriori specifiche varietali e colturali, che hanno attirato l'attenzione dei tecnici, sono state illustrate da Miretti, Venturi e Zanzi ai visitatori, a partire dall'esigenza di una sola potatura invernale (in seguito non è necessario alcun diradamento), la fornitura dimezzata del quantitativo d'acqua per l'irrigazione e i trattamenti contenuti.

Green Angel® non presenta i tipici succhioni che Hayward invece manifesta. Il legno è più maturo e ha la tendenza a portare a frutto tutte le gemme. Produce tra i 18 e i 20 kg a pianta. Per questo motivo, è necessaria una maggiore densità d'impianto: circa 2mila piante a ettaro contro le circa mille di Hayward.

Circa le caratteristiche del frutto - al centro del successivo sopralluogo nell'areale di Falicetto (Verzuolo) dove è custodita la pianta-madre che vanta 25 anni di vita - esse sono analoghe ad Hayward, ma con maggiori gradi Brix e un notevole incremento della sostanza secca, proprio per via dell'apparato fogliare ridotto che consente una migliore esposizione ai raggi solari.


Dario Miretti in un vivaio di Green Angel

"Al riguardo - ha annunciato Dario Miretti al termine della giornata - sono in corso test ripetuti nei laboratori di Agrion (l'ex Creso di Manta), i cui esiti verranno divulgati in un convegno scientifico in programma a Cavour (Torino) durante la manifestazione Tuttomele, nella prima decade di novembre".

Per maggiori info: vivaimiretti@alice.it

Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto