Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

I produttori di Murcia, sempre piu' limitati dalle carenze idriche

In Europa i broccoli spagnoli saranno necessari prima del solito

I Paesi dell'Europa centrale e settentrionale hanno ancora la loro produzione, e pertanto la campagna di esportazione dei broccoli spagnoli deve ancora raggiungere il suo picco. Ciò avviene generalmente alla fine di ottobre-inizio di novembre; tuttavia quest'anno dovrebbe iniziare prima, a causa delle avverse condizioni meteorologiche che hanno colpito nazioni come Regno Unito e Paesi Bassi, i maggiori produttori di questa verdura.

"Le piogge abbondanti nel Regno Unito e nei Paesi Bassi hanno causato molti casi di botrytis nei raccolti, quindi si prevede che le grandi catene di distribuzione europee inizino il passaggio ai broccoli spagnoli entro dieci o quindici giorni". A spiegarlo Ignacio Domènech, presidente del dipartimento broccoli della Proexport.



Secondo l'esperto, la produzione precoce di broccoli in Murcia, la principale area di raccolta, dovrebbe aumentare tra il 5 e il 10%. "La scarsità di acqua nei campi di Lorca e di Cartagena ha costretto i coltivatori a piantare in zone alte, a circa 1.000 metri sul livello del mare, con il rischio di gelate. Nel frattempo, nelle aree più basse, il volume si prevede uguale a quello dell'anno scorso, o addirittura leggermente inferiore per via della siccità. "Il travaso dal Tajo-Segura porta poca acqua e dipendiamo dai pozzi e dagli impianti di dissalazione" ha sottolineato Domènech.

Attualmente, il broccolo spagnolo è destinato soprattutto al mercato interno ed è esportato in Paesi del Medio Oriente, come Arabia Saudita e Qatar, dove i programmi vengono rafforzati durante il periodo primaverile-estivo.

Sempre secondo Domènech, "le forti ondate di caldo del mese di luglio in Murcia, ad agosto hanno causato problemi di qualità del prodotto, e abbiamo dovuto scartarne molto, con la conseguenza di un forte rincaro dei prezzi. Fra circa due settimane dovrebbero iniziare a scendere di nuovo, con l'arrivo della produzione dalle aree medie e più basse. Al momento, anche la qualità è elevata".

Il consumo pro capite spagnolo di broccolo sta aumentando ancora. "Negli ultimi tre anni, in Spagna il consumo di broccoli è cresciuto a due cifre e quest'anno potrebbe salire ancora del 20% - ha affermato Domènech - Una delle ragioni principali di questa crescita è l'aumento della consapevolezza dei consumatori sull'ortaggio e sui suoi benefici per la salute, grazie anche a programmi televisivi di cucina e blog salutistici.

Testo e traduzione FreshPlaza. Tutti i diritti riservati.

Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto