Mini pomodori anche per il barese grazie a Cavallino Rosso e Achiko della Cora Seeds

In un vasto scenario di tipologie varietali di pomodoro da pieno campo, sta crescendo l'interesse verso i pomodori di piccole dimensioni sia da parte del mercato fresco che dell'industria di trasformazione.

Una storia dei mini pomodori

Alla fine degli anni '90, il capostipite era il ciliegino da 20-25 grammi; a seguire, il mini ciliegino da 15 gr, voluto fortemente dall'industria di trasformazione, intanto si affacciavano sotto forma di ibridi F1 le tipologie locali del Fiaschietto o Fiaschello, mai abbandonate dai consumatori più appassionati e molto legati alle tradizioni del passato.

L'evoluzione successiva si è avuta a metà degli anni Duemila, con la nascita dei datterini e mini sanmarzano, a seguito della stanchezza del mercato verso le tipologie tradizionali, ma anche per la spinta da parte dell'industria conserviera verso la ricerca di prodotti ad alto contenuto qualitativo, in particolare per il contenuto di licopene (pigmento del colore) e per il grado brix e (zuccheri) e residuo fisso, finalizzata alla produzione di passate speciali.



Attualmente sugli scaffali dei supermercati ci sono diversi marchi che propongono questo genere di prodotti, anche bio, molto appetibili da parte della clientela più esigente.

Le proposte Cora Seeds

Sensibile a questa tendenza commerciale, la ditta sementiera Cora Seeds ha introdotto nella sua gamma di mini pomodori, a fianco al ciliegino da 20-25 gr denominato ACHIKO, molto apprezzato sia dal mercato (in vaschetta) che dalla piccola industria per la lavorazione (sgrappolato) per la realizzazione di semidry, anche il nuovo ibrido F1, sulla tipologia mini sanmarzano registrato come CAVALLINO ROSSO di 25-30 gr, dalla forma elegante, affusolata, con il pizzetto e buccia rosso fuoco, tollerante al TSWV.

L'esperienza dell'azienda Bontà dai Campi
A sperimentare le nuove cultivar un'azienda con una lunga esperienza nel campo: la ditta Bontà dai Campi con sede ad Acquaviva delle Fonti, in provincia di Bari.



Sin dal 1985/86 si è specializzata, tra l'altro, in produzione e commercializzazione di pomodoro indeterminato su una superficie di circa 8 ettari in serre.

Nel 1996, a causa dei problemi causati dalle alte temperature registrate in ambiente protetto, Bontà dai Campi ha deciso di spostare le produzioni al pieno campo, con la coltivazione del ciliegio determinato, ricavando subito enormi profitti.

L'attività di produzione è andata avanti finché, nel 2014, per rispondere alle esigenze del mercato, l'azienda ha introdotto il ciliegino Achiko della Cora Seeds su una superficie di 20 ettari, portati a 50 nel 2016. Il prodotto è destinato prevalentemente alla GDO italiana, ma anche estera, con un volume di commercializzazione di circa 3mila tonnellate annue di prodotto fresco e confezionato, nel periodo che va da giugno a settembre.



L'investimento per ettaro è stato di 22mila piante per ettaro a fila binata, con una distanza di 50 cm tra le file, di 50 cm sulla stessa fila e un interspazio tra il centro delle bine di 180 cm. Per garantire un elevato livello qualitativo, le rese oscillano tra le 50 e le 70 tonnellate per ettaro.

Bontà dai Campi dispone di un magazzino prefabbricato di 5.500 mq, dotato di celle frigorifere e macchine per la calibratura e il confezionamento del prodotto.



Come racconta Tonino Tafuni, responsabile commerciale dell'azienda di famiglia nella quale lavorano anche la figlia Anna (amministratore unico) e i nipoti Michele e Giuseppe (per la conduzione dei campi e la gestione del personale): "Su richiesta della GDO abbiamo introdotto anche la coltivazione delle tipologie di pomodoro datterino e mini sanmarzano da pieno campo, in particolare nelle varietà Cora Seds CRX 76036 (attualmente già Cavallino Rosso), dedicandogli una superficie di 5 ettari. Ormai siamo a fine raccolta e siamo pienamente soddisfatti della qualità, che tutti i nostri clienti hanno apprezzato, e della buona produttività".


"I nostri prodotti - dice il Sig. Tonino - vengono coltivati in collina a 400 mt di altitudine, in un microclima che ci permette di ridurre drasticamente i trattamenti fitosanitari. Unico limite del nostro areale sono gli elevati costi di produzione, determinati prevalentemente dall'irrigazione, circa 28 euro l'ora; quest'anno poi tale voce ha inciso in modo particolare, a causa delle scarse piogge".

Oltre al pomodoro, l'azienda produce e commercializza, con il marchio Agriwhite, la nota cipolla locale "Rossa di Acquaviva" (oggi De.Co-Denominazione Comunale, in fase di riconoscimento IGP-Indicazione Geografica Protetta), su una superficie di 25 ettari. Il prodotto è destinato alla GDO nel periodo da luglio a ottobre.

Contatti:
Bontà dai Campi Srl

S.P. per Adelfia km 0,700
70021 Acquaviva delle Fonti (BA)
Tel.: (+39) 080 761804
Fax: (+39) 080 761805
Tafuni Tonino - Cell.: +39 335 7418431
Email: bontadaicampi@libero.it

Cora Seeds
Vicentelli Luciano
Servizio Tecnico Commerciale Cora Seeds per Bari, Brindisi, Lecce e Matera.
Cell. +39 347 0569249
Email: luc.vicentelli@gmail.com


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto