Avvisi

La clessidra

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Romania: -30% nella produzione di susine

Secondo Aurel Tanase, presidente dell'Organizzazione interprofessionale dei prodotti ortofrutticoli della Romania, la produzione romena di susine è diminuita di almeno il 30% quest'anno. Secondo i dati forniti dall'Istituto statistico nazionale (INS), nel 2016 la Romania ha prodotto oltre 512mila tonellate di susine, vale a dire 45.000 ton in più rispetto alla produzione di mele.

"Anche se in una buona annata la resa delle susine solitamente raggiunge 15-20 ton per ettaro, quella di quest'anno è inferiore, circa 10 ton per ettaro, prevalentemente a causa del clima registrato in primavera. Da un punto di vista quantitativo le susine detengono la quota maggiore della produzione frutticola totale della Romania, prevalentemente per via del fatto che il frutto ha molti altri usi diversi oltre al consumo fresco. Può essere usato - ha spiegato Tanase - per la produzione di composte, marmellate o brandy".

Nonostante il calo del 30%, la Romania ha tutte le carte in regola per conservare la sua posizione di principale produttore di susine UE, dato che nel 2016 la sua produzione era comunque il doppio di quella del suo competitor principale, la Spagna.

Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto