Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

A Tavola con... l'evento romano dedicato alle ricercatezze gourmet

A tavola con ... è un evento di ricercatezze gourmet, sfizi e curiosità golose giunto alla sesta edizione romana. L'evento, organizzato da Monica Taricco (foto a lato), agente di commercio specializzata nel settore food di alta gamma, ha visto una grande partecipazione di pubblico e di operatori del settore: in particolare aziende, produttori e trasformatori di materie prime della terra legate al territorio di provenienza.

L'evento si è svolto a Roma ieri, 17 settembre 2017 in via Appia Antica 139, presso il ristorante L'Archeologia, in una location di straordinaria bellezza storico-artistica: un'occasione importante per comprendere novità, prodotti di punta e tendenze culinarie in un settore in continua evoluzione.

"Ringrazio per la collaborazione e la competenza la scuola di cucina Tu Chef, guidata da Anna Maria Palma e i miei colleghi, perché in sinergia siamo riusciti a mettere insieme - tra produttori e trasformatori del settore food - il meglio delle aziende italiane. La presenza di centinaia di persone che hanno partecipato all'evento conferma l'interesse per un settore in crescita e soprattutto per il Made in Italy, rappresentato da prodotti che hanno tradizioni e storie da raccontare".


Monica Taricco, organizzatrice dell'evento romano A Tavola con... ricercatezze, sfizi, vini, curiosità.

"Il consumatore consapevole è sempre più attento alle caratteristiche nutrizionali dei cibi e al benessere che deriva da un'alimentazione sana ed equilibrata". E' quanto riferisce a FreshPlaza Monica Taricco.


Romualdo Guidi titolare dell'azienda Agnoni isieme al fratello Nazareno Guidi e i cugini Luca Agnoni e Viviana Agnoni.

L'Azienda Agricola Agnoni situata nel comune di Cori (LT) ha presentato la nuova produzione di carciofi che l'azienda trasforma secondo un'antica ricetta tradizionale. Come racconta Romualdo Agnoni: "Una lavorazione detta alla cafona, con tutto il gambo del carciofo e una ricca farcitura all'interno, aromatizzata con mentuccia romana, aglio tritato, peperoncino e olio extravergine d'oliva".



Dalla Toscana, tra le particolarità golose erano presenti le patatine al tartufo di Savini Tartufi, con i suoi sottoli lavorati artigianalmente: dalla pulitura all'invasatura, ogni operazione è compiuta manualmente, secondo le più antiche tradizioni, in modo da garantire la massima genuinità. Si tratta di un'azienda storica che dal 1920 firma i migliori tartufi e frutti del bosco da destinare a chef importanti e negozi specializzati nel top di gamma.
A Roma è possibile trovarli a via Luigi Capuana nella macelleria "Amici" gestita da Massimiliano Amici, titolare dell'attività oltre che appassionato di prodotti di nicchia di alto livello gastronomico.


Serena Mela, titolare di Frantoio Sant'Agata.

In procinto della ricorrenza dei 190 anni della sua fondazione, l'azienda ligure Frantoio Sant'Agata della famiglia Mela produce e coltiva le olive Taggiasche, tipiche della Liguria di Ponente da circa due secoli. Sant'Agata è il villaggio sulle colline di Imperia dove la dottoressa Serena Mela, titolare dell'azienda familiare trasforma prodotti di nicchia tra cui sottoli, salse, creme, pasta e verdure a base di olive taggiasche.


La linea dei trasformati di pomodoro a marchio Paglione.

A insaporire l'evento i pomodori pugliesi dell'azienda dell'Azienda Paglione. "L'autentico valore del nostro prodotto è dato dall'artigianalità, i nostri prodotti di punta sono le conserve di pomodoro Roma e Prunill, una varietà autoctona del territorio che produciamo come si faceva una volta – racconta Beniamino Faccilongo - per una tipologia di clienti rappresentata soprattutto dalla ristorazione medio-alta, tra pizzerie e ristoranti molto noti nel panorama del food ricercato".


Angelico Travaglini ed Eleonora Nazzaro, titolari dell'Azienda Agricola Travaglini.

Ben rappresentate anche le passate di "Pomodoro Pera d'Abruzzo" dell'Azienda Agricola Travaglini. Angelico Travaglini ed Eleonora Nazzaro non sono soltanto i titolari dell'azienda abruzzese, ma soprattutto i custodi della biodiversità di questa varietà locale autoctona che diversamente sarebbe andata perduta.


Patrizia Marra ed Emile Sefra, fondatori del marchio Kucino.

Vere e proprie perle del gusto le produzioni di Kucino, arricchite di trasformati dolci e salati al tartufo, farina di ceci, pomodoro e zafferano, arachidi e nocciole in diverse varianti di sapori e profumi. "Prepariamo anche miscele artigianali che noi chiamiamo kit di pura felicità", raccontano i fondatori del marchio, Emile Sefra e Patrizia Marra. Nei kit è possibile trovare, suddivisi in tre linee, quasi tutti gli ingredienti necessari per preparare prelibatezze con prodotti genuini di questa realtà abruzzese.


Marilena Tommasini, titolare della Società Agricola F.lli Tommasini.

Una vera bontà le marmellate a marchio Corteluceoli della Società Agricola F.lli Tommasini di Cantiano (PU). "Il prodotto di punta sono le visciole - racconta Marilena Tommasini. I frutti, privati del loro nocciolo, vengono conservati nel proprio sciroppo senza conservanti, con sola aggiunta di zucchero e scorza di limone biologico della Costiera Amalfitana. Tra le altre referenze, anche la composta realizzata con arance italiane biologiche e zucche coltivate nei terreni della nostra azienda: un connubio di sapori esaltato dal profumo di amaretto dal sapore avvolgente, aromatico e caramellato".


Giulia dei Marchesi di San Giuliano, titolare dell'omonima azienda.

A rappresentare il brand Sicilia l'Azienda Agricola Marchesi di San Giuliano. San Giuliano è un'antica masseria con 800 anni di storia, situata tra le province di Catania e Siracusa. Come racconta Giulia: "Dal 1993, nei 55 ettari di terreni, coltivano arance bio, ma anche limoni, pompelmi, mandarini, Clementine Nova, arance amare: questi ultimi agrumi sono destinati alla produzione delle marmellate biologiche che lavoriamo nel laboratorio adiacente l'azienda. La bontà delle marmellate di agrumi è garantita da antiche ricette di famiglia, arricchite da scorzette tagliate a mano e cotte nel loro stesso succo con un po' di zucchero biologico".


Paola Santucci e Giovanni Carlot, direttore commerciale dell'Azienda Agricola San Michele Arcangelo.

Ad arricchire l'evento di temi etici e solidali, la partecipazione dell'Azienda Agricola San Michele Arcangelo, rappresentata da Giovanni Carlot, responsabile commerciale dell'attività, orientata per l'appunto al sociale. Dal 2007, nei 50 ettari di terreni tra le colline che separano Corridonia da Monte San Giusto, in provincia di Macerata, l'azienda offre occasioni di reinserimento a persone svantaggiate, provenienti da percorsi educativi e terapeutici. "Ci dedichiamo alla cura dei frutti della terra, con la passione per il buono – racconta Carlot. Nel nostro laboratorio artigianale lavoriamo i frutti dei nostri campi, trasformandoli in prodotti certificati bio. Una varietà di referenze di ortofrutta tra confetture, succhi e marmellate, preparati senza glutine né, conservanti con solo zucchero di canna e succo di limone".

Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto