Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Spagna: l'offerta scaglionata di angurie marocchine ha avuto effetti negativi

Le vendite di anguria effettuate fino a questo punto della stagione sono state del tutto atipiche per via di diversi fattori. Le basse temperature in Europa hanno provocato un calo della domanda per questo frutto puramente estivo.

Anche in Spagna le vendite non sono state affatto stabili per tutta l'estate, e, a metterle a dura prova, sono stati anche i cambiamenti delle preferenze dei consumatori, che privilegiano sempre di più le angurie senza semi. Esiste, comunque, anche un terzo fattore, che molti produttori non avevano previsto, e cioè che il Marocco ha leggermente modificato i propri metodi di coltivazione, scaglionando i raccolti, così da prolungare la stagione e aumentare la produttività di questa coltura. Ciò ha influito sulle vendite in modo irreparabile, in quanto i volumi disponibili sul mercato sono risultati nettamente maggiori.

La stagione dell'area di Siviglia si è già conclusa, così come in Portogallo, un altro Paese produttore con alti livelli di consumo. "E ora hanno cominciato a richiedere angurie con i semi - ha dichiarato Juan Giraldo di Al-Andalus Frutctus - che sono quelle che consumano maggiormente". Toccherà alla regione di Castilla-La Mancia soddisfare la domanda portoghese fino alla fine della stagione. "Alla fine di agosto ho acquistato angurie al prezzo di 0,17-0,20 euro/kg".

Per maggiori informazioni:
Juan Giraldo
Al-Andalus Fructus
Tel.: +34 656 36 58 54
Email: alandalusger@gmail.com

Testo e traduzione FreshPlaza. Tutti i diritti riservati.

Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto