Da uno studio dell'Universita' di Messina

Fichi d'India: dal profilo multi-elemento all'origine geografica

Ricercatori dell'Università di Messina hanno determinato il profilo multi-elemento dei fichi d'India in particolare del Fico d'India dell'Etna di Biancavilla e Fico d'india tradizionale di Roccapalumbà, protetti da marchio, e fichi d'India provenienti da un campo sperimentale a Pezzolo (Sicilia). Inoltre, attraverso l'analisi delle componenti principali (PCA), hanno individuato come gli elementi minerali possano rappresentare un marcatore di origine geografica, utile per la tracciabilità.



"La PCA ci ha permesso di verificare che l'origine geografica dei fichi d'india è significativamente influenzata dal contenuto di elementi traccia – spiegano i ricercatori - I risultati ottenuti mostrano che la composizione chimica dei fichi d'India DOP di Biancavilla sono legati alla composizione geologica di queste aree vulcaniche".

Contenuto di elementi minerali (mg/kg) nei fichi d'India di Roccapalumba (PA), Biancavilla (CT) and Pezzolo (ME). Clicca qui per ingrandire la tabella


"Questo studio ha dimostrato che la PCA è uno strumento integrato per la tracciabilità dei prodotti alimentari e - concludono i ricercatori - allo stesso tempo, un metodo utile per l'autenticazione dell'origine dei frutti locali tipici come il fico d'India".

Fonte: Antonio Francesco Mottese, Clara Naccari, Rossella Vadalà, Giuseppe Daniel Bua, Giovanni Bartolomeo, Rossana Rando, Nicola Cicero, Giacomo Dugo, 'Traceability of Opuntia ficus-indica L. Miller by ICP-MS multi-element profile and chemometric approach', 2017, Journal of the Science Food and Agriculture. DOI 10.1002/jsfa.8456

Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto