Avvisi

La clessidra

Ricerca di personale

Speciale continua

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Regno Unito: gli effetti della Brexit potrebbero rivelarsi positivi a lungo termine

Secondo le ultime notizie, gli effetti della Brexit si cominciano già a notare. Frutta lasciata a marcire sugli alberi, ristoranti e bar che chiudono, ma sul sito web Money Week, Matthew Lynn scrive che tutti questi sviluppi potrebbero rivelarsi positivi a lungo termine e sottolinea il principio economico di distruzione creativa.



Tutti i settori che dipendono dalla manodopera a basso costo e da materie prime importate stanno affrontando un periodo difficile da quando gli Inglesi hanno abbandonato l'UE. "E sì, alcuni andranno in bancarotta. Ma la cosa più importante è che questo non è necessariamente un cattivo sviluppo - ha riportato Matthew - Fa tutto parte di un processo di distruzione creativa, che permette ai Paesi di diventare più ricchi".

Lynn prende come esempio il settore della frutta. I coltivatori dipendono da manodopera a basso costo per raccoglierla. Pertanto, vengono utilizzati molti lavoratori dell'Europa orientale, per esempio. La Brexit ha tagliato l'accesso alla manodopera a basso costo proveniente dall'Europa orientale, ma questo non è necessariamente un male. "Le mele sono coltivate in Polonia ed esportate in Regno Unito. La Polonia è già oggi un importante fornitore di mele in Europa. La raccolta della frutta è un lavoro pagato poco. E' esattamente il tipo di lavoro che un'economia prospera dovrebbe importare da un Paese meno sviluppato".

Secondo Matthew, grazie al fallimento di alcune aziende si crea spazio per le nuove. In economia questo processo viene definito distruzione creativa. In ultima analisi, quindi, ciò dovrebbe portare a un Paese più prospero.

Fonte: Money Week

Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto