Avvisi

Ricerca di personale

Speciale continua

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Con Apples Sort di Unisorting anche la mela potra' essere a misura delle esigenze del consumatore

Non a caso, i vertici di Unitec (nella figura del presidente Angelo Benedetti) e di Unisorting (nella figura del vicepresidente Luca Montanari) hanno scelto la vetrina di interpoma 2016 per lanciare un innovativo sistema tecnologico che permette di selezionare le diverse caratteristiche qualitative - interne ed esterne - per ogni tipologia di mela: Apples Sort.


Sopra: Un momento della conferenza stampa di presentazione delle tecnologie Unisorting a Interpoma 2016. Sotto: Luca Montanari e Angelo Benedetti durante l'incontro con la stampa



Con la nascita di Unisorting Srl nel 2016 - attraverso la quale il gruppo Unitec (che, tra l'altro, chiude il 2016 con un fatturato in crescita del 15% rispetto all'anno prima) ha acquisito le tecnologie già esistenti presso tre società storiche di macchinari quali Longobardi Srl, Sammo Srl e SadoSrl - sono entrate a far parte del già ampio assortimento Unitec anche linee di lavorazione su prodotti precedentemente non trattati dal gruppo: al primo posto proprio le mele.



"Con Unisorting - dichiara Luca Montanari - intendiamo dare una risposta altamente specializzata anche ad altre produzioni, oltre a quelle sulle quali siamo già esperti. E' il caso delle mele. Longobardi aveva già sviluppato, grazie alla precedente acquisizione di Sammo, macchinari in questo segmento. Noi partiremo da questa base, aggiungendo il know how derivante dagli oltre 90 anni di storia da Unitec sia per le tecniche di rilevazione della qualità esterna sia per quelle di scansione della qualità interna. L'obiettivo è quello di aumentare l'efficacia nella lavorazione delle mele in base a nuovi parametri di classificazione, nell'ottica di selezionare la qualità del futuro".



A sua volta, il presidente Unitec Angelo Benedetti ribadisce: "La mela è il prodotto più diffuso al mondo, pertanto è ovviamente strategico per noi e desideriamo portare molte innovazioni anche per questo comparto. Quando parliamo del know how di Unitec, infatti, non dobbiamo dimenticare che il nostro gruppo ha conseguito una leadership mondiale in tecnologie per il trattamento, la selezione, calibratura e classificazione di frutti molto delicati quali le ciliegie. Questa capacità, sviluppata in molti anni, contribuirà a fare delle soluzioni Uunisorting un valido alleato per il miglioramento della lavorazione anche sulle mele".



Luca Montanari ribadisce che Unisorting realizzerà le sue linee di lavorazione dall'inizio alla fine e in tutti i loro componenti, dalla parte meccanica a quella elettrica, fino a quella elettronica, tra cui i sensori per il rilevamento della qualità esterna e interna dei frutti. Nel caso delle mele, ad esempio, sarà possibile individuare anche quei frutti che presentino difetti interni, con notevoli ricadute positive per la centrale ortofrutticola.



La tecnologia Apples Sort
Ai tradizionali parametri di selezione, quali calibro, colore e forma, questo innovativo sistema affianca nuovi criteri, essendo in grado di rilevare difetti interni del frutto come i danni alla polpa, la durezza, il grado Brix (tenore zuccherino) o imperfezioni della buccia derivanti da grandine, ammaccature o fitopatie come la cocciniglia, ecc.



Inoltre, le tecnologie per la centrale ortofrutticola sviluppate da Unisorting coprono tutte le fasi di lavorazione: dallo svuotamento delle casse al lavaggio, dalla ceratura alla bollinatura, dal confezionamento automatico alla pallettizzazione, solo per citarne alcune.

Qui sotto, un video sul funzionamento della reggiatrice Unisorting mod. RGT5 dotata, tra l'altro, di compattatori laterali, non solo frontali, che consentono di assemblare ancora meglio il carico prima dell'apposizione delle reggette:


Amare il prodotto per soddisfare la clientela
Angelo Benedetti sottolinea l'amore di Unitec e di Unisorting per il prodotto ortofrutticolo, quale chiave di volta per conseguire risultati in grado di soddisfare tanto il cliente produttore, quanto il consumatore finale.

"Le nostre attenzioni sono tutte dedicate alla frutta e al processo di lavorazione che la interessa. Ottenere una tecnologia in grado di rispettare il prodotto fresco e di classificarlo a seconda degli utilizzi (consumo fresco o trasformato, spedizioni su breve o lungo raggio, ecc), significa di conseguenza dare risposte efficaci tanto alla centrale ortofrutticola, che può mirare le forniture a ogni singolo scopo commerciale, quanto al consumatore finale, perché le sue aspettative sul prodotto non solo non saranno disattese, ma potranno essere personalizzate al punto da offrirgli un frutto su misura".



Ma le ricadute positive non finiscono qui: classificare la frutta in base alle caratteristiche interne ed esterne mantenendone l'integrità e offrire mele (come altri prodotti) "personalizzati" a seconda delle occasioni di consumo consente, grazie alle tecnologie di selezione Unisorting, di raggiungere due obiettivi strategici, prima inimmaginabili per il mercato ortofrutticolo.

Il primo effetto è la riduzione consistente dello scarto di ortofrutta, che solo nei reparti della Gdo può essere nell'ordine del 10% (proprio per questo Unitec riceve oggi, 28 novembre 2016, un Oscar italiano alla sostenibilità - leggi qui - ndr); il secondo effetto è quello di consentire alle centrali di ragionare su nuove strategie di mercato, più attente alle specifiche esigenze dei consumatori

Unisorting si delinea pertanto come una nuova affidabile risposta tecnologica orientata al futuro.

Per maggiori info: www.unisorting.com

Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto