Avvisi

La clessidra

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Nuova Zelanda: il settore delle mele infrange tutti i record

L'amministratore delegato di Pipfruit New Zealand, Alan Pollard, ha dichiarato che il successo del settore delle mele della Nuova Zelanda sta infrangendo tutti i record: esportazioni per 21,5 milioni di cartoni e un valore di 800 milioni di dollari.

"Abbiamo superato la sfida del governo di raddoppiare le esportazioni entro il 2025 e il nostro obiettivo di diventare un settore da miliardi di dollari entro il 2022 è molto più vicino. La Nuova Zelanda coltiva le mele migliori e più sicure di tutto il mondo; per due anni consecutivi il Paese si è classificato al primo posto per competitività internazionale contro tutti i nostri concorrenti del mercato globale".


Alan Pollard.

"Abbiamo costruito un settore completamente integrato che evolve in crescita sostenibile, innovazione, leadership e visione strategica. In soli quattro anni il settore delle mele della Nuova Zelanda è passato da una produzione di 16 milioni di cartoni nel 2012 a 19,5 milioni di cartoni nel 2016. Per il 2017 sono previsti 21,5 milioni di cartoni. La primavera ha prodotto un'adeguata allegagione dei frutti, grazie all'eccellente diradamento, e questo ha permesso agli agricoltori di ottimizzare la resa, consentendo ai frutti di avere lo spazio necessario per crescere in termini di calibro, qualità e intensità di colore".

Il successo del settore delle mele si è tradotto in benefici economici e sociali significativi nelle regioni emergenti di Nelson, Hawkes Bay, Central Otago, Gisborne, Waikato, Wairarapa e South Canterbury.

Clicca sul tasto "Play" per avviare il video.


"Le nostre mele hanno il profilo di sicurezza alimentare più elevato rispetto a qualsiasi frutto o verdura e questo ci fa guadagnare l'accesso esclusivo al mercato. Abbiamo sviluppato varietà neozelandesi e ci avvaliamo di un programma di lavoro stagionale riconosciuto che supporta la nostra forza lavoro per i kiwi e garantisce la raccolta dei frutti a maturazione ottimale".

"Abbiamo sviluppato un mix di varietà neozelandesi, che si rivolgono ai nuovi consumatori di mele, in particolare ai mercati mediorientali e asiatici in via di sviluppo. Dalla deregolamentazione, la quota di questi mercati è aumentata dal 10 al 50% del commercio. La reputazione della Nuova Zelanda nel fornire con continuità le pomacee più sostenibili, sicure e di alta qualità ha generato valore aggiunto, che assicura che le mele neozelandesi stimolino l'interesse dei consumatori più esigenti, anche nei Paesi che coltivano già mele".

Per maggiori informazioni:
Pipfruit New Zealand 
Alan Pollard (Chief Executive) - Tel.: +64 (0)21 576 109
Nadine Tunley (Chairman) - Tel.: +64 (0)21 314 934
Gary Jones (Business Development Manager) - Tel.: +64 (0)21 758 314

Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto