Avvisi

La clessidra

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Le tecnologie dell'informazione e della comunicazione cambiano il settore ortofrutticolo

Le tecnologie dell'informazione e della comunicazione (ICT), l'automazione e la digitalizzazione cambiano il settore ortofrutticolo: tutti sono d'accordo su questo, ma come questi cambiamenti possano tradursi adeguatamente all'interno delle imprese appare molto più difficile. Tre anni fa, è stato organizzato il primo EU FRESH INFO Forum. Quest'anno è in programma la terza edizione dell'evento (Rotterdam, 29 e 30 novembre - cfr. FreshPlaza del 04/11/2016).

Il Forum propone quattro temi principali; Harrij Schmeitz dà qualche piccola anteprima: "Una questione importante è come portare l'ICT e la gestione delle informazioni all'attenzione della direzione". La tecnologia dell'informazione e della comunicazione interessa tutti i processi aziendali, dalla logistica alla qualità e all'interazione con il cliente. Eppure sono pochi i management che si occupano attivamente di questi problemi.


L'anno scorso il tema principale è stato Orticoltura 4.0.


Il secondo tema principale gira intorno alla domanda: come facciamo a trovare nuovi dipendenti in questo mondo digitale? "Recentemente ho partecipato a un workshop organizzato da Google e l'età media dei partecipanti era di 27 anni - ha dichiarato Harrij - Mi sentivo un vecchietto. Nel segmento della ICT c'è un'enorme carenza di lavoratori. Agli studenti viene offerto un lavoro quando sono al terzo anno di formazione". Per il settore ortofrutticolo si tratta di una sfida in più perché chi lavora con l'ICT non deve solo avere competenza in codici e sistemi, ma anche feeling con il mondo dei prodotti ortofrutticoli.

Dalla prima edizione del Forum, uno dei temi ricorrenti è il disporre di dati sul prodotto. "La vendita al dettaglio richiede dati corretti, ma sono importanti anche per il resto del settore". L'attività online delle aziende è cresciuta, i consumatori vogliono maggiori informazioni e i robot si utilizzano sempre di più. Ciò richiede tuttavia un buon approccio.

Come quarto argomento, Harrij ha definito sempre più importanti le informazioni sulla coltivazione. Non si riferisce solo ai dati sulla posizione del terreno, ma anche a quelli sulla sicurezza alimentare e ad altre informazioni agronomiche. Per il primo giorno del Forum sono in programma diversi incontri: oltre alle visite a Hillfresh e alle serre De Schilde a L'Aia, è prevista anche una visita da Ter Laak Orchids.

Il Forum attira un gran numero di visitatori provenienti da diversi paesi. "I Paesi Bassi sono in realtà un Paese modello in questo campo" ha concluso Harrij.

Per maggiori informazioni: www.eufreshforum.com

Testo e traduzione FreshPlaza. Tutti i diritti riservati.

Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto