Avvisi

La clessidra

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Prezzi al consumo a ottobre 2016: online le stime preliminari

Secondo le stime preliminari dell'Istat, nel mese di ottobre 2016, l'indice nazionale dei prezzi al consumo per l'intera collettività (NIC), al lordo dei tabacchi, non varia su base mensile e registra una diminuzione dello 0,1% rispetto a ottobre 2015 (era +0,1% a settembre).

Al netto dei beni energetici l'inflazione rallenta, attestandosi a +0,2% (era +0,5% il mese precedente). Analogamente al netto degli alimentari non lavorati e dei beni energetici, l'inflazione di fondo scende a +0,2% (da +0,5% di settembre).



I prezzi dei beni alimentari, per la cura della casa e della persona sono fermi su base mensile e registrano una diminuzione dello 0,3% su base annua (la variazione era nulla a settembre).

La dinamica dei prezzi degli alimentari non lavorati discende principalmente dalle variazioni congiunturali in aumento per i vegetali freschi (+0,3%) e in diminuzione per la frutta fresca (-0,2%).

Per i vegetali freschi, a ottobre 2015, era stato registrato un incremento congiunturale molto più marcato (+3,3%) e pertanto, su base annua, la relativa flessione si amplia sensibilmente (-6,6%, era -3,8% a settembre); per i prezzi della frutta fresca lo stesso mese dell'anno precedente era stata rilevata una variazione su base mensile positiva (+0,5%) e pertanto, su base annua, si registra un rallentamento della crescita tendenziale (+2,2%, era +2,9% a settembre).

L'inflazione acquisita per il 2016 risulta pari a -0,1% (lo stesso valore registrato a settembre).

Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto