Avvisi

La clessidra

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

La strada della spagnola Murgiverde nel settore dell'orticoltura

La cooperativa spagnola Mungiverde conta 700 coltivatori associati che rappresentano ogni anno 160mila kg di produzione. La cooperativa dispone di quattro centri di imballaggio in tutta l'area orticola, tra cui due specificatamente dedicati ai prodotti biologici.



Ingeborg van Geldermalsen, un tempo docente di lettere all'Università di Utrecht, ma successivamente conquistata dall'orticoltura di Almeria a seguito di un viaggio in Spagna per vacanza, ha dichiarato: "Il biologico è molto popolare. Sempre più produttori passano a questo tipo di coltivazione. Quest'anno prevediamo un ampliamento della superficie coltivata del 25%. La nostra azienda conta già 400 ettari coltivati a regime bio su 1.500 totali".


Ingeborg van Geldermalsen e Antonio Ruiz Rodriguez durante Fruit Attraction 

Secondo la commerciante, la popolarità dell'orticoltura ad Almeria non accenna a diminuire. "A causa della crisi economica molti giovani che prima erano impegnati nelle costruzioni, hanno cominciato a dedicarsi all'orticoltura. Anche il numero di serre moderne è aumentato drasticamente. In generale i nostri coltivatori consegnano i loro prodotti ai centri di confezionamento dove noi li vendiamo in tutta Europa. Perciò abbiamo clienti fissi in Germania, Inghilterra, Paesi Bassi, Scandinavia, Francia e Svizzera".



Il clima caldo in Spagna ha avuto conseguenze sulla produzione. Il direttore commerciale Antonio Ruiz Rodriguez, della Murgiverde, ha dichiarato: "Prevediamo un calo del 7% nelle zucchine, dell'8% nei peperoni, il 10% in meno di melanzane, il 20% in meno di pomodori pelati e una riduzione analoga nella produzione di pomodori a grappolo e cetrioli". La cooperativa fornisce l'intero pacchetto di verdure in serra e meloni di Almeria, tra cui i cetrioli rappresentano la quota maggiore.



Secondo Antonio, oggigiorno si nota una concorrenza tra il prodotto spagnolo e quello olandese. "Per un prodotto come i peperoni, per cui entrambi i Paesi hanno una produzione sufficiente, la situazione attuale è difficile. Per quanto riguarda i cetrioli la fornitura olandese è in riduzione, mentre quella spagnola è in aumento, perciò l'andamento procede un po' meglio. Anche le melanzane si vendono bene, ma per le zucchine l'inizio della stagione è stato drammatico. Sono attivo fin dal 1994 in questo settore, ma non ho mai visto una situazione di mercato così drammatica. Attualmente sembra che il mercato si stia riprendendo, ma nelle prime settimane la domanda è stata del tutto assente!"

Per maggiori informazioni:

Ingeborg van Geldermalsen
Murgiverde
Calle Pérgola 51, Apdo. 141
04700 El Ejido (Almería) Spain
Tel.: +34 690 820 745
Email: inge@murgiverde.com
Web: www.murgiverde.com

Testo e traduzione FreshPlaza. Tutti i diritti riservati.

Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto