Gianni Amidei: 'Per pesche e nettarine ci sono le condizioni per una ripresa'

A seguito della riunione del Tavolo Ortofrutticolo dell'Emilia Romagna di venerdì 24 giugno, il Presidente Gianni Amidei (in foto) commenta l'andamento di mercato e le prospettive: "Siamo di fronte a un'annata con minore produzione in Italia, con prodotto in entrata inferiore sia al 2015 che al 2014. I calendari di raccolta prevedono ingressi molto scalari senza le sovrapposizioni degli anni scorsi che hanno determinato surplus sui mercati".

"Da questa settimana, grazie anche al clima torrido in tutta Europa - continua Amidei - si prevedono scambi vivaci e una buona risposta del mercato. Il clima è il miglior alleato dei consumi di frutta, e in particolare di pesche e nettarine che sono i frutti più acquistati insieme a meloni e cocomeri".

"Dal punto di vista produttivo - conclude Amidei - le raccolte procedono con regolarità e non ci sono depositi in magazzino. I frutti, grazie alla stagione finalmente estiva, si presentano con requisiti qualitativi ottimali".

Secondo i dati di CSO Italy per le pesche i quantitativi previsti per l'Italia si collocano leggermente al di sotto di 1,4 milioni di tonnellate; la Spagna presenta un'offerta simile, un incremento delle pesche piatte che compensano il calo di quelle tonde, cresce la produzione in Grecia ma con volumi comunque inferiori rispetto alla media del precedente quadriennio e cala la produzione in Francia.

Sulle nettarine il calo di produzione in Europa di –6% con un totale di offerta di poco superiore ad 1,4 milioni di tonnellate e la non sovrapposizione dovrebbero consentire una buona collocazione su tutti i mercati europei.

Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto