Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

"Agrumaria Tirrenica (RC): "Sulle clementine preoccupa la cenere vulcanica, ma va peggio l'andamento commerciale dei kiwi"



"Purtroppo, ogni volta che sembra ci sia un po' di ripresa, accade sempre qualcosa". Così, intervistato da FreshPlaza, esordisce Pasquale Straputicari dell'azienda Agrumaria Tirrenica, con sede a San Ferdinando (RC) in merito ai danni da cenere lavica dell'Etna sulle sue clementine e non solo (cfr. FreshPlaza del 09/12/2015).

"I venti hanno spinto delle vere e proprie piogge nere che stanno causando ingenti danni. Ancora è presto per fare una stima esatta; tra una quindicina di giorni avremmo a disposizione dati più precisi. A prima vista, le clementine hanno un aspetto normale, ma poi in fase di raccolta, lavorazione e confezionamento diventano nere".



A detta di Pasquale se arriva un'altra "ventata" di cenere, la situazione potrebbe addirittura peggiorare.

Nella precedente campagna, quasi l'80% delle clementine era rimasto sulle piante, con la collocazione delle sole partite destinate alla grande distribuzione. Altri sbocchi - nazionali ed esteri - non avevano avuto i riscontri previsti. Nella stagione attuale si registra un 30-40% in meno di produzione rispetto allo scorso anno. "Principalmente lavoriamo con il Clementine Comune, disponendo di limitati volumi delle varietà Nova, Hernandina e Spinoso".



Agrumaria Tirrenica, come molte altre aziende presenti nella Piana di Gioia Tauro, esporta il 70-80% della sua produzione agrumaria, operando con la GDO-Grande distribuzione organizzata e i mercati generali, nazionali ed esteri. "Polonia e Romania, in particolare, rappresentano le destinazioni principali per clementine e kiwi. Operiamo anche in Gran Bretagna, mentre le arance arrivano pure in Germania".

E a proposito di arance, dopo una buona prima decade di novembre si registra ora meno richiesta.

Capitolo kiwi, ancora più disastroso
"Il mercato è fermo. Ci sono ancora partite da raccogliere, abbiamo avuto problemi di impollinazione, i calibri sono medio-piccoli, ma a mancare è la richiesta".

Pasquale inoltre lamenta una cattiva gestione dei nuovi impianti. "Chi ha visto possibilità di guadagno ha piantato, senza seguire alcuna direttiva da parte delle associazioni di categoria e/o della Regione. Ma non è così che si fa agricoltura. Bisogna tenere presente soprattutto la vocazionalità dei territori".

"Con il calo dell'offerta dei Paesi dell'Emisfero sud del mondo, le aspettative erano diverse. I nostri kiwi invece non si vendono".

Contatti:
Pasquale Straputicari
Agrumaria Tirrenica di Pasquale Massimo Straputicari
Via Firenze, 54
89026 San Ferdinando (RC)
Tel./Fax: (+39) 0966 723111
Email: info@agrumariatirrenica.com
Web: www.agrumariatirrenica.com

Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto