Resoconto dell'incontro tecnico a Paestum (SA)

Enza Zaden: opportunita' di crescita per il melone della Piana del Sele

Lo scorso 1 dicembre 2014, il team tecnico-commerciale di Enza Zaden Italia, nella magnifica cornice della costiera cilentana di Capaccio-Paestum (provincia di Salerno), ha incontrato produttori, vivaisti e traders per presentare la gamma varietale cucurbitacee 2015.

Il team Enza Zaden ha presentato sia i risultati del più recente lavoro di ricerca, come la gamma di angurie, sia i "cavalli di battaglia", come lo zucchino Galatea, varietà già riferimento in tutto il centro-sud Italia per le produzioni in pieno campo e precoci in serra, che Enza Zaden propone anche per produzioni invernali in serra con trapianti da fine dicembre in poi, per garantire la stessa elevata qualità di zucchino scuro per dieci mesi l'anno.



La serata ha avuto però un focus particolare sul melone: è stata analizzata la situazione del mercato italiano ed europeo, evidenziando le opportunità esistenti per la Piana del Sele.

In questa zona, la produzione di melone è solitamente concentrata tra la seconda decade di maggio e la prima decade di giugno, una finestra produttiva importantissima per il mercato italiano. Tuttavia il tentativo di anticipare troppo la produzione può tradursi nel rischio di sovrapposizione con le produzioni precoci siciliane e con le partite di provenienza estera. Al contrario, come sottolineato da Andrea Campus, Crop Business Developer di Enza Zaden, le strutture serricole potrebbero essere utilizzate non solo per ottenere produzioni precoci, ma anche per fare un prodotto di qualità, disponibile per un maggiore periodo di tempo.

Soprattutto di fronte all'incerto risultato dei trapianti precoci in tunnel removibile, legato ad un andamento stagionale sempre più capriccioso, la possibilità di allungare la campagna del melone in serra nella Piana del Sele rappresenta un'opportunità per l'areale per fare un salto di qualità sia nella produzione che nella commercializzazione del melone.

In questo contesto, se i terreni vocati, il clima favorevole e l'elevata specializzazione delle aziende della Piana del Sele sono un'ottima premessa, la scelta varietale è un punto nodale.

In questo senso, Campus ha voluto sottolineare che non bisognerebbe mai dimenticare che chi acquista un melone si aspetta che sia bello e buono. Negli scorsi anni i consumatori hanno invece assistito ad un peggioramento della qualità offerta, complice anche un'innovazione varietale che ha preferito andare in altre direzioni. La stessa "conservabilità", caratteristica sempre più richiesta per il melone, non andrebbe messa in relazione solo con la durezza della polpa, ma anche con la capacità di mantenere tutto ciò che rende bello e buono un melone: la dolcezza, le componenti aromatiche, l'aspetto attraente.


Mario Noviello (sulla destra) e Valter Cascone (a sinistra).

Alle considerazioni di Campus, Mario Noviello, Crop Specialist di Enza Zaden, nel presentare la gamma 2015, ha aggiunto che, oltre alle caratteristiche del prodotto finale, Enza Zaden tiene sempre a mente il risultato economico della produzione. Per tale motivo, si selezionano varietà sempre più produttive e resistenti. Soprattutto di fronte ai mutamenti climatici in atto è indispensabile puntare su varietà capaci di sopportare sempre più i "capricci" delle stagioni e la pressione delle patologie che ne conseguono.

Da questo lavoro di ricerca nascono prodotti estremamente affidabili come VENTURO F1 per il pieno campo o E25T.5198 F1 per la serra, principale novità Enza Zaden per il 2015: ibrido della tipologia retato italiano che unisce alla precocità, una pianta sana e produttiva e pregevoli caratteristiche organolettiche in grado di soddisfare il consumatore finale.

Valter Cascone, Sales Promoter di Enza Zaden, ha concluso la riunione affermando che la gamma varietale del melone, frutto del decennale lavoro del team Enza Zaden, garantendo produzione e qualità, fornisce una scelta vincente che soddisfa tutta la filiera, dal produttore al consumatore.

Enza Zaden Italia, nel ringraziare nuovamente gli oltre 100 partecipanti all'incontro, ricorda che il team tecnico-commerciale rimane a disposizione per qualsiasi informazione inerente le varietà e il loro posizionamento.

Contatti:
Enza Zaden Italia Srl
SS 1 Aurelia km 96+710 (lato mare)
01016 Tarquinia (VT)
Tel.: (+39) 0766 855196
Fax: (+39) 0766 850107
Marcello Fioravanti
Email: m.fioravanti@enzazaden.it
Web: www.enzazaden.it

Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto