Aperta un'istruttoria sulla richiesta ai fornitori di due pagamenti non giustificati

L'Antitrust indaga su Eurospin, gigante dei discount in Italia

L'Autorità Antitrust - Agcm ha aperto un'istruttoria contro il gigante Eurospin.

L'azione, che si concluderà a marzo 2015, parte da una presunta violazione del DL 1/2012, ossia il Decreto Liberalizzazioni, da parte di quello che in Italia è leader di mercato nel settore discount sia per quanto riguarda i punti vendita (900 tra la penisola e la Slovenia), sia per fatturato e numero di clienti.


(Fonte foto Eurospin)

In particolare l'Autorità garante della concorrenza sta indagando sulla violazione dell'articolo 62 che, nel caso di un rapporto fornitore-cliente in cui sia evidente uno squilibrio di potere tra le parti, vieta alla parte più forte di imporre a quella più debole condizioni inique.

Sotto la lente d'ingrandimento è finita la presunta condotta di Eurospin Italia che avrebbe imposto ai propri fornitori di prodotti agroalimentari il versamento semestrale di due contributi ingiustificatamente gravosi: al versamento infatti non sarebbe corrisposto - secondo l'Authority - alcun servizio da parte di Eurospin in favore dei fornitori; questi non avrebbero potuto sottrarsi al pagamento proprio a causa dello squilibrio di potere a favore del gigante dei discount.

Insieme alla Guardia di Finanza, i funzionari dell'Agcm hanno effettuato accertamenti presso la sede della società. Si tratta della prima istruttoria, nel nostro paese, in materia di relazioni commerciali tra operatori della filiera agroalimentare.

Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto