Prezzi stabili o tendenti al ribasso

Finocchio: sostanziale equilibrio tra domanda e offerta nelle ultime due settimane

Nel corso delle ultime due settimane del mese di novembre 2014, le quotazioni medie dei finocchi hanno registrato una certa stabilità. Si percepisce un certo equilibro tra domanda e offerta.

Secondo i dati Ismea, la 47ma settimana del 2014 è stata caratterizzata da una sostanziale stabilità nel mercato dei finocchi; in gran parte delle piazze monitorate l'offerta è risultata calibrata alla domanda e i listini non hanno subito variazioni. Prezzi in calo solamente per il prodotto scambiato a Rovigo.

Clicca qui per un ingrandimento del grafico.


Nella 48ma settimana, si rileva un sostanziale equilibrio tra domanda e offerta. Da segnalare solamente il lieve calo dei prezzi del prodotto proveniente dal Metapontino, da ascrivere ad una minore richiesta da parte del mercato e l'ulteriore flessione delle quotazioni medie registrata a Rovigo, dove sta per concludersi la campagna di commercializzazione.

Prezzi medi per piazza - quarta settimana di novembre 2014 con variazione su settimana precedente (quarta colonna) e su stessa settimana dell'anno precedente (quinta colonna) - Clicca qui per un ingrandimento della tabella


Nella settimana dal 24 al 30 novembre 2014, si è registrato un prezzo medio all'origine del prodotto in esame di 0,36 euro/kg, -4,1% rispetto ai 7 giorni precedenti e +10,9% rispetto alla stessa settimana del 2013.



Come si può notare da grafico sopra, a parte un picco in crescita (0,54 euro/kg) registrato a fine ottobre, l'andamento è stato principalmente teso al ribasso dalla fine di settembre in poi.

Prezzi all'ingrosso
Sulla piazza di Torino, il finocchio in monostrato 30x50 da 10 pezzi, di I categoria, ha mostrato un andamento abbastanza costante nelle ultime settimane. Il prezzo prevalente ha oscillato tra 1,00 e 0,95 euro. Stesso discorso per il prodotto di II categoria, sempre in monostrato 30x50 da 10 pezzi, che ha registrato un prezzo prevalente da 0,70 a 0,65 euro.

CAAT: finocchi di I cat. e origine italiana - Clicca qui per un ingrandimento del grafico


Dal 17 al 23 novembre (47ma settimana del 2014), i finocchi in monostrato da 8/10 pezzi, di origine italiana, registravano un prezzo medio di 0,66 euro/kg (Iva esclusa) sulla piazza di Fondi, quotazione simile alla settimana precedente.

Sulla piazza di Bologna, sempre nella 47ma settimana, la quotazione media del prodotto italiano in esame mostrava un livello di 0,93 euro/kg (Iva esclusa), contro 0,96 euro/kg (Iva esclusa) della settimana precedente.

Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto