Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Israele: Arava Export Growers continua a rifornire l'Europa di peperoni

La produzione di peperoni presso l'azienda israeliana Arava Export Growers va dall'autunno all'estate: "Piantiamo a luglio avanzato e il prodotto cresce fino a dicembre. Le rese sono di circa 70 tonnellate per ettaro", afferma il manager aziendale Yonatan Bar-On.

Per quanto riguarda le varietà, il 68% dei peperoni è della tipologia rosso, il 20% è giallo e il 12% è arancio. Il 95% del totale viene esportato e il rimanente 5% viene venduto sul mercato interno.


Peperoni coltivati in una serra dell'Arava Valley.


Per l'irrigazione, l'azienda utilizza due falde acquifere. La pioggia è infatti molto scarsa nell'Arava Valley, solo 24 mm l'anno. "Da una parte, questo vuol dire che non veniamo colpiti da fitopatie come Fusarium o botrytis, ma il tempo secco può favorire la comparsa di oidio e ragnetto rosso" spiega Yonatan.

Una delle caratteristiche del paese è la grande varietà delle temperature medie, con differenze che raggiungono i 6 gradi. Ciò significa che ogni regione può coltivare colture diverse e ottenere rendimenti diversi.

"Uno dei problemi principali è però che non si può coltivare nel terreno locale: lo si deve mischiare con sabbia e molto compost, che risulta molto dispendioso - spiega Yonatan - Il costo a ettaro è di 50.000 euro, senza contare il compost".

Ad ogni modo, data la varietà di tecniche utilizzate, l'azienda può garantire un'estesa conservabilità. "Tutti i processi, dalla raccolta alla spedizione, sono controllati al fine di assicurare una shelf life di oltre tre settimane. Garantiamo anche una certa compattezza, un'altra qualità che i retailer cercano".

Israele esporta il 50% della propria produzione in Europa occidentale, e il rimanente 50% verso la Russia, dove si preferiscono i calibri grossi e non importa la forma. "Perciò la maggior parte dei breeder in Russia è interessata principalmente a calibro e resa; in secondo luogo a qualità e conservabilità".

In relazione all'embargo russo, Yonatan spiega che il contesto politico è diventato molto difficile, "ma se ci sono degli accordi ed è tanto tempo che si lavora con le stesse persone, bisogna mantenere il rapporto di fiducia".

"Ho sentito anche che i retailer europei temono che non invieremo peperoni in Europa, ma non è ciò che intendiamo fare. L'Europa capirà che Israele è un buon player e che far affidamento solo sul prodotto spagnolo non porterà benefici a nessuno", conclude Yonatan.

Per maggiori informazioni
Malou Even
Arava Export Growers Ltd.
Tel.: +972 39728104
Email: malou@arv.co.il
Web: www.arv.co.il

Testo e traduzione FreshPlaza. Tutti i diritti riservati.

Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto