Alla vigilia delle assemblee dei soci il direttore della coop cesenate illustra i piani di riorganizzazione anche in chiave export

"Bastoni: "Biologico, qualita' e nuovi mercati gli assi del Gruppo Apofruit"

Dal 4 dicembre prossimo prendono avvio le Assemblee dei soci Apofruit, con la presentazione dei listini di liquidazione della frutta estiva. "Una campagna che, non c'è bisogno di ricordarlo, è stata molto difficile, anche se emergono alcuni elementi positivi: in particolare il valore del prodotto bio e della qualità extra". E' quanto dichiara a FreshPlaza il direttore generale della cooperativa cesenate Ilenio Bastoni.

Le assemblee saranno anche l'occasione per informare i soci sulle linee di sviluppo del Gruppo nel prossimo futuro, a cominciare dalla riorganizzazione degli stabilimenti e dei centri di lavorazione e di ritiro. Il tutto in un'ottica di contenimento dei costi e per focalizzarsi meglio sulla qualità. "Ai nostri produttori - precisa Bastoni - vogliamo anche trasmettere l'importanza del biologico: un mercato che, soprattutto per le specie da frutto estive e le orticole, offre ampie possibilità di sviluppo. Non solo, qualità, nuove varietà e produzioni extra sono gli elementi verso i quali i mercati hanno risposto positivamente. Su questi aspetti dovremo quindi puntare".


Ilenio Bastoni.

Non è un segreto, poi, che Apofruit intenda sviluppare alcune specie strategiche - in particolare i kiwi, le uve seedless e le mele gestite sotto forma di Club - per presidiare i mercati globali. "Tutte specie in cui siamo già leader - continua Bastoni - ma che, per affrontare determinati mercati, è necessario potenziare. Disporre di maggiori volumi, ad esempio, significa ridurre i costi della logistica incassando anche maggiore considerazione da parte dei Paesi di destinazione".

"Da una decina di giorni - aggiunge poi il direttore di Apofruit - è iniziata l'esportazione in Asia dei kiwi, con volumi doppi rispetto alla scorsa campagna. In quest'area intendiamo sviluppare, come già fatto in Italia con i Solarelli, una rete di panelisti/promotori con i quali condividere strategie e obiettivi ambiziosi".

Infine, i Solarelli. "Sia sul mercato italiano che su quello internazionale, la tendenza è la segmentazione verso l'alto - conclude Bastoni - e la risposta è data dalla nostra linea a marchio Solarelli. Anche in questa direzione pertanto, come per la qualità, vogliamo orientare il mondo della produzione. L'esempio delle patate Dop, new entry della linea Solarelli (cfr. FreshPlaza del 23/09/2014), è lampante: le vendite sono in netta controtendenza rispetto a quanto sta registrando il mercato dei tuberi in questa fase, e i volumi risultano doppi rispetto a quelli del 2013, a parità di periodo".

Contatti:
Gruppo APOFRUIT

Viale della Cooperazione, 400
Cesena - Italy
Tel.: (+39) 0547 414111
Fax: (+39) 0547 414166
Web: www.apofruit.it

Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto