Cile: volumi minori di mandarini tardivi, ma risultati commerciali migliori

La stagione dei mandarini tardivi si è conclusa da poco in Cile e Cristian Silva, della società Cherry Traders, ha riferito che i volumi di produzione della varietà W. Murcott sono stati inferiori quest'anno, ma anche che i risultati di vendita hanno soddisfatto i commercianti.

Negli ultimi anni, la società si è specializzata in agrumi, registrando un successo particolare sul mercato dei mandarini. Cristian ha riferito che "la varietà W. Murcott viene spedita prevalentemente negli Stati Uniti, dove la competizione durante i mesi di settembre e ottobre è quasi assente. I frutti vengono esportati anche in Europa, sebbene la finestra temporale sia più corta".

Secondo Cristian, "per quanto riguarda i limoni, il Cile ha registrato una crescita significativa per questa stagione; le arance invece sono diminuite del 15% e i mandarini del 20% a causa degli effetti delle gelate registrate a settembre dell'anno scorso".

In ogni caso, l'imprenditore ha dichiarato che questi volumi saranno recuperati. "Attualmente, l'unico problema è la siccità che sta interessando alcune zone a nord. I produttori, quindi, preferiscono utilizzare l'acqua per varietà più redditizie, come limoni e mandarini."
Sebbene sia specializzata agrumi, l'azienda Cherry Traders tratta anche altri frutti. "A novembre cominciamo con la campagna delle ciliegie e a dicembre con susine, pesche e nettarine; la stagione delle pomacee (pere, mele) partirà a fine gennaio e a marzo cominceremo con la raccolta dell'uva da tavola".

Per maggiori informazioni:
Cherry Traders S.A.,
Santiago de Chile
Email: cristianf.silva@cherrytraders.cl

Testo e traduzione FreshPlaza. Tutti i diritti riservati.

Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto