Report Food Surveys di settembre 2014

UK: migliora la qualita' degli ortofrutticoli al dettaglio

L'agenzia di consulenza Food Surveys svolge controlli di qualità in tutto il settore alimentare del Regno Unito e utilizza i dati scaturiti per assistere i clienti nella valutazione comparativa della propria ortofrutta di qualità rispetto a quella che viene considerata la media. Il lavoro si basa su singole specifiche fissate dal cliente e viene effettuata un'analisi comparativa ogni 15 giorni su circa 200 referenze ortofrutticole, campionate in tutte le principali catene distributive.

Questi prodotti sono valutati per tutte le caratteristiche comuni di qualità che possono interessare l'esperienza del consumatore, il rapporto qualità-prezzo o gli sprechi. Ogni singolo frutto o ortaggio è inoltre valutato per presenza di muffa o marciumi, freschezza, imperfezioni/ammaccature, calibri non corretti, parassiti o danni causati da questi ultimi.

UK: qualità degli ortofrutticoli al dettaglio - 5 principali distributori, a punto vendita

Fonte: Food Surveys - Clicca qui per ingrandire il grafico.

Secondo il rapporto del mese di settembre della Food Surveys, su 432 referenze ortofrutticole campionate sono state riscontrate 38 problematiche. Rispetto ai dati registrati ad agosto, si nota un miglioramento in termini di qualità. Nella 38ma settimana del 2014 (15-21 settembre) si è avuta la migliore performance del mese, con il 92% della produzione in perfetto stato qualitativo e 17 casi complessivi di scarto. Nel corso della 36ma settimana (1-7 settembre) si erano registrati invece 21 prodotti non idonei agli standard previsti per l'ortofrutta.

UK: i prodotti più e meno "problematici" - settembre 2014

Fonte: Food Surveys - Clicca qui per ingrandire il grafico.

A settembre, per ben 4 volte, due prodotti non hanno soddisfatto gli standard: porro e sedano. Oltre che danneggiato, il campione di sedano è risultato datato/disidratato. Per tre volte, i pomodori a grappolo sono risultati guasti, spaccati e di scarsa consistenza e le cipolle rosse hanno presentato peso inferiore e muffa. Questo prodotto continua ad essere il più problematico del 2014.


Fonte: Food Surveys

A settembre, il 29% dei difetti è dovuto alla muffa e al marciume. Nella 36ma settimana solo due catene distributive hanno registrato queste problematiche; due settimane dopo muffa e marciume venivano rilevate in tutti e 5 i principali retailer inglesi. Imperfezioni e ammaccature guadagnano il secondo posto, con 8 presenze: il prodotto più "problematico" è risultato il porro in questo caso. Il terzo difetto più comune è stata la scarsità di peso: il 18% dei problemi qualitativi è dovuto a prodotti che non soddisfano il peso in confezione richiesto. E' il caso di cipolle rosse, avocado e patate Baker.

Elaborazione FreshPlaza su fonte food-surveys.com


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto