Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

La scoperta su come i funghi superano le difese delle piante porta ad una nuova generazione di fungicidi

Le piante che vengono colpite da agenti patogeni presentano una risposta immunitaria automatica. I funghi però sono in grado di aggirare questa immunità iniettando proteine nelle cellule della pianta ospite. Queste cosiddette "proteine effettrici" consentono ai funghi di sfuggire al sistema immunitario della pianta e permettono alle cellule fungine di entrare in essa senza essere riconosciute.

I ricercatori dell'Università di Exeter (Gran Bretagna) hanno dimostrato che organelli di segnalazione, noti come "endosomi precoci" agiscono come messaggeri a lunga distanza nei funghi. Essi viaggiano rapidamente lungo cellule tubolari dalla zona di attacco del fungo nella pianta al nucleo della stessa cellula fungina. Questa rapida comunicazione tra il punto di invasione e il nucleo della cellula fungina permette al fungo di produrre le proteine effettrici che lo aiutano ad eludere la risposta immunitaria della pianta.


Proteine effettrici. Esse consentono ai funghi di sfuggire al sistema immunitario della pianta e permettono alle cellule fungine di entrare nella pianta senza essere riconosciute. Fonte: Università di Exeter

Questo meccanismo si verifica molto presto nel processo di infezione fungina, in un momento in cui i funghi sono più vulnerabili ad un trattamento fungicida; pertanto la disattivazione di tale processo potrebbe portare allo sviluppo di una nuova generazione di fungicidi in grado di agire ancora prima che il fungo abbia danneggiato la pianta.

Il professor Gero Steinberg dell'Università di Exeter ha detto: "I funghi patogeni sono una grave minaccia per la nostra sicurezza alimentare - essi possono devastare le colture e provocare miliardi di danni;, infatti, ogni anno, le perdite di grano, riso e mais causate da patogeni fungini equivalgono alla spesa del Dipartimento statunitense di sicurezza interna (Homeland Security Department) quantificata in circa 60 miliardi di dollari. Trattandosi di microorganismi a rapida crescita, i funghi si adattano velocemente ai trattamenti anti-fungini e quindi abbiamo bisogno di sviluppare sempre nuovi fungicidi. La nostra ricerca ci ha portato ad una migliore comprensione dei meccanismi con i quali i funghi invadono le piante e ne superano le difese. Tuttavia, per proteggere in modo efficace le colture dobbiamo comprendere meglio i meccanismi molecolari che si verificano nei primi stadi di infezione."

Fonte: sciencedaily.com

Traduzione FreshPlaza Italia. Tutti i diritti riservati

Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto