Regno Unito: iniezioni di aglio contro le malattie delle piante

Iniettare negli alberi un concentrato di aglio potrebbe aiutare a salvare le piante da malattie molto serie.

Un prototipo per somministrare la soluzione è al momento sotto esame nel Northamptonshire con una licenza di sperimentazione governativa. Il dispositivo di somministrazione sperimentale è costituito da una camera pressurizzata e otto tubi a "polipo".

La pressione spinge la soluzione nei tubi ed entra in circolo nell'albero grazie a degli iniettori. Le siringhe sono posizionate in modo da distribuire l'allicina uniformemente. Nel momento in cui l'agente attivo incontra la malattia vegetale, la distrugge: si tratta di un veleno organico che non viene rigettato dall'albero. Sale dal tronco ai rami e fino alle foglie grazie al processo della traspirazione.

Il consulente Jonathan Cocking è coinvolto nello sviluppo del trattamento. "Negli ultimi quattro anni, abbiamo trattato 60 alberi afflitti da cancro del castagno e tutti sono stati curati. Questi risultati sono stati confermati su altri 350 alberi, tanto che il tasso di successo registrato è del 95%."

La soluzione è creata da un'azienda in Galles. "Vengono spremuti spicchi di aglio biologico e viene utilizzato un metodo brevettato per aumentare il volume di allicina e renderla stabile fino a un anno (l'allicina è solitamente stabile solo per 5-10 minuti). Se si visita l'albero trattato il giorno dopo e si rompe una foglia all'estremità della corona, spesso si sente profumo di aglio", spiega Cocking.

L'obiettivo è ottenere una licenza commerciale entro l'inizio dell'anno prossimo.

Secondo il professor Stephen Woodward, esperto di piante arboree dell'Aberdeen University, "le proprietà antibatteriche dell'allicina sono ben note. L'utilizzo sugli alberi mi è nuovo, ma è interessante e potrebbe funzionare".

Tuttavia, il professore ha anche messo in guardia circa i sistemi di lotta biologica: "il fatto che siano basati su qualcosa di naturale per le piante non vuol dire che non possano essere dannosi per l'ecosistema; non dimentichiamoci che anche il cianuro, ad esempio, deriva dalle piante".

Fonte: bbc.com

Traduzione FreshPlaza Italia. Tutti i diritti riservati.

Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto