Resoconto del Secondo Forum Fragola 2014

Dopo il successo della scorsa edizione, svoltasi a settembre 2012, la fragola è stata nuovamente protagonista al "2° Forum di Nutrizione Vegetale sulla Fragola" organizzato dall'associazione L.A.Me.T.A. lo scorso 18 settembre 2014.

L'evento ha avuto come sua cornice il Palazzo Baronale di Scanzano Jonico (provincia di Matera), è stato organizzato in collaborazione con l'ALSIA (Agenzia Lucana di Sviluppo e Innovazione in Agricoltura), l'Associazione Regionale Pugliese dei Tecnici e Ricercatori in Agricoltura (A.R.P.T.R.A.), XILEMATICO e l'associazione ANTESIA con il patrocinio dell'Ordine dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali della provincia di Matera, della SOI (Società di Ortoflorofrutticoltura Italiana) e del comune di Scanzano Jonico. Numerose le presenze registrate durante il Forum, tra imprenditori agricoli, tecnici, rappresentanti di enti pubblici e privati, provenienti, oltre che dalla Basilicata anche da altre Regioni Italiane (Calabria, Campania, Puglia, Lazio ecc.).



"E' stato un importante momento di incontro per tutti gli attori della filiera fragolicola lucana e non solo", spiegano gli organizzatori. "Siamo molto soddisfatti della riuscita dell'evento. Si è potuto discutere delle ultime novità, proposte grazie all'intervento delle case di fertilizzanti e di fitofarmaci, in campo di nutrizione vegetale per questa importantissima coltura. I partecipanti al convegno hanno avuto modo di discutere, confrontandosi, con i diversi relatori che hanno condiviso piacevolmente il proprio know-how, anche durante i momenti meno formali, come il coffee break e la colazione di lavoro".

L'evento, diviso in due sessioni, ha visto la partecipazione di relatori di fama nazionale e internazionale, esperti nella nutrizione di questa importante e strategica coltura, non solo per la coltivazione nelle aree meridionali ma per tutto il territorio nazionale.



Dopo i saluti e i ringraziamenti del presidente dell'Associazione L.A.Me.T.A. (dott. Berardino Marchitelli), rivolti ai partecipanti, ai relatori e alle case di fertilizzanti e fitofarmaci, sponsor dell'evento, del consigliere dell'Ordine dei Dottori Agronomi e Forestali della Provincia di Matera (dott. Francesco Battifarano) si è entrati subito nel vivo della discussione. L'inizio dei lavori, moderati dal Responsabile dell'AASD di Pantanello (dott. Carmelo Mennone), ha riguardato la presentazione, a cura dello stesso Mennone, degli aspetti strutturali e tecnici della fragolicoltura italiana. Obiettivo fondamentale da raggiungere per ogni produttore fragolicolo affiancato dal tecnico aziendale: "qualità", come ha spiegato, durante il proprio intervento, il Prof. Giancarlo Barbieri (Dip. Agraria Università degli Studi Federico II, Napoli), "si deve parlare di qualità globale…".

Grande partecipazione di pubblico e interventi proposti da altre Associazioni nazionali. Vittorio Filì, presidente di ARPTRA, ha commentato "l'importanza di convegni e collaborazioni di questo tipo sono fondamentali per la formazione e la crescita". Di notevole interesse, anche l'esperienza proposta dal dott. Marco Valerio Del Grosso (presidente ANTESIA - Campania) e del dott. Luigi Pennuzzi (Xilematico – Lazio) con interventi incentrati sulla conoscenza e la determinazione estratto acquoso per la formulazione di piani di fertirrigazione razionali e puntuali. La presenza di importanti aziende di Latina (Az. Agr. San Donato - Latina) hanno permesso di dimostrare come l'importanza della nutrizione vegetale riguardi anche altre realtà e colture (ravanello e valeriana).



L'insieme di tutte le pratiche agronomiche pre-trapianto, dalla preparazione alla corretta disinfestazione del terreno, sono aspetti da tener bene in mente prima di affrontare qualsiasi intervento fertirriguo ai fini di ottenere produzioni quali-quantitative interessanti. Il dott. Alberto Santori di Certis-Europe ha affrontato le problematiche riguardanti le avversità telluriche della fragola illustrandone le novità, proposte da Certis, per poter affrontarle.

Fertirrigazione ed ecosostenibilità. Come gestire razionalmente la nutrizione tenendo conto degli aspetti ambientali? Il dott. Francesco Digioia (Dip. di Scienze Agro-Ambientali e Territoriali - Università degli Studi di Bari "Aldo Moro") durante il suo intervento, ha evidenziato maggiormente gli aspetti inerenti la corretta gestione nutrizionale e la sostenibilità ambientale.



Prima della colazione di lavoro, Vito Pollicoro (Netafim Italia) ha illustrato l'importanza della progettazione di un impianto di fertirrigazione ai fini della corretta gestione idrica e nutrizionale della fragola, presentando anche due nuove soluzioni Netafim (Polynet e Flatnet). Main sponsor dell'evento Netafim e PanAgri (che festeggia i trent'anni di attività) hanno dato la possibilità ai visitatori e agli ospiti del Forum di poter visionare le caratteristiche di un impianto di fertirrigazione perfettamente funzionante e dotato delle ultime e più avanzate tecnologie messe a disposizione dalla ricerca Netafim nella gestione razionale della fertirrigazione della fragola.

L'intervento di Giovanni Manca (AGQ Labs & Tecnological Service Siviglia – Spagna) ha introdotto la seconda sessione pomeridiana con la discussione riguardante l'importanza dei sistemi di monitoraggio e controllo razionale per una corretta gestione della nutrizione della fragola. Evidenziando i servizi offerti dall' AGQ di Siviglia operante sul territorio italiano.

La stessa realizzazione dell'evento è stata possibile grazie alle partnership create tra tali soggetti e ai contributi offerti dal main sponsor PanAgri Team in collaborazione con Netafim e dagli altri sponsor (Biolchim, Biokimia, Compo, Cifo, Timac Agro, Certis, Bayer Cropscience), oltre che dalla disponibilità di strutture, logistica e personale gentilmente messi a disposizione da Comune di Scanzano Jonico e Alsia e dai contributi offerti dalle rivendite di fitofarmaci del metapontino.


Taglio della torta per i 3 anni dell'associazione L.A.Me.T.A.

Concludendo, gli organizzatori affermano: "Crediamo di aver risposto, con il presente Forum, alle principali richieste formulate da produttori e tecnici che lavorano nel comparto fragolicolo: ottenere produzioni quali-quantitative soddisfacenti, commercializzazione, sostenibilità economica dell'attività agricola, innovazione delle tecniche, ottimizzazione delle risorse, informazione, formazione e comunicazione sulle diverse problematiche del comparto."

"Riteniamo, inoltre, di fondamentale importanza questo scambio di saperi tra vari attori provenienti da territori differenti, per lo sviluppo di un'agricoltura di qualità che riesca a fronteggiare le nuove sfide dettate dalla recente PAC 2014-2020."

"Soltanto attraverso le sinergie create tra professionisti che operano nel settore e, facendo sistema con Enti pubblici, strutture private ed aziende che quotidianamente investono le loro risorse (umane ed economiche), si riuscirà a essere formati, informati e quindi competitivi."

Per ulteriori info:
Pagina Facebook: www.facebook.com/lameta.info
Recapiti telefonici: 328 5513967 – 347 0650476 – 338 7113400
Email: info@lameta.info; presidentelameta@gmail.com

Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto