Confeuro: OGM, la ricerca sia incentivata e continuativa

Le parole spese oggi dal ministro Martina riguardo il tema OGM - dichiara il presidente nazionale della Confeuro Rocco Tiso - lasciano diverse perplessità sul modo di approccio delle nostre istituzioni ad argomenti di rilevanza nazionale ed europea.

Sostenere il no fermo alla coltivazione OGM, ma continuare la ricerca ci sembra un paradosso che andrebbe ribaltato: è necessario invece - sottolinea Tiso - incentivare e promuovere la ricerca per capire se è effettivamente corretto difendere il no definitivo agli organismi geneticamente modificati.

La realtà è che in Italia, come spesso accade anche per altre questioni, ricerca in merito non si è mai fatta in maniera sistematica e approfondita; sarebbe giusto - conclude Tiso - investire in questo senso, dando la possibilità inoltre a molti giovani agrari di mettere a frutto le loro capacità che darebbero a tutto il mondo agricolo la possibilità di confrontarsi con relazioni tangibili e studi concreti.

Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto