Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

-2% in volume e -6% in valore

Germania: diminuiscono le importazioni di frutta e verdura

Nel primo semestre del 2014, le importazioni tedesche di frutta e verdura fresca sono diminuite leggermente rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso. Questo è dovuto ad una situazione stabile per le importazioni di frutta e ad una riduzione delle importazioni di verdure. Sia il valore delle importazioni di frutta che quello degli ortaggi è chiaramente inferiore a quello registrato nel 2013, vale a dire il 3% (frutta) e il 10% (verdura). Il prezzo medio per tonnellata ha registrato un -5% per entrambe le categorie.

Nel segmento della frutta fresca, sono le banane a dominare in quanto nei primi sei mesi di quest'anno il loro import ha registrato un +3% rispetto al 2013. La cosa che colpisce è la forte diminuzione delle importazioni di arance dalla Spagna. L'offerta di arance spagnole, infatti, si è ridotta nel primo semestre del 2014: l'export totale ha raggiunto 1,09 milioni di tonnellate contro 1,33 milioni di tonnellate dei primi sei mesi del 2013. Inoltre, si è registrato un crollo delle importazioni di carote. Anche l'import del principale ortaggio, il pomodoro, ha mostrato una leggera diminuzione (-2%). I prodotti maggiormente importati durante la prima metà del 2014 sono stati mele (+13%), cetrioli (+3%), peperoni (+3%), uva (+6%) e anche angurie e clementine.



La Spagna è considerata il principale fornitore di ortofrutta fresca del mercato tedesco, soprattutto per quanto riguarda la frutta. I Paesi Bassi sono il principale fornitore di verdure per tutto l'anno.

Nonostante la forte diminuzione delle importazioni di arance spagnole, nel primo semestre del 2014, le importazioni totali tedesche di frutta spagnola sono diminuite di "solo" il 4% rispetto al 2013. In contrapposizione alla forte diminuzione delle arance si è verificato un notevole aumento delle importazioni spagnole di clementine (+16%), pere (+20%), fragole (+10%) e uva da tavola (+19%). Nel primo semestre di quest'anno, le importazioni tedesche di kiwi spagnoli si sono, inoltre, ridotte notevolmente (-13%).

Nei primi sei mesi del 2014, le importazioni tedesche di verdure spagnole sono aumentate del 4% rispetto all'anno precedente. In aumento l'import di pomodori, +4% per cetrioli e peperoni.

Nel primo semestre dell'anno, i Paesi Bassi hanno inviato il 2% in più di pomodori, mele e pere olandesi verso il mercato tedesco.

Queste informazioni si basano sui dati dell'Ufficio Federale di Statistica tedesco che in linea di principio corrispondono alla nazione di origine. I dati dei Paesi Bassi, quindi, si riferiscono al prodotto olandese. Nella pratica, non è sempre questo il caso ed è da includere anche una piccola parte di riesportazioni.

Secondo le statistiche sull'import tedesco, nel primo semestre del 2014, i Paesi Bassi hanno introdotto il 6% in più di pomodori rispetto al 2013. Le importazioni di cetrioli e peperoni olandesi risultano inferiori, mentre quelle delle carote sono crollate nettamente (di quasi un quarto). Si registra al contrario un +16% per le cipolle, un +7% per le mele e un +14% per le pere.

Per maggiori informazioni:
Jan Kees Boon
Fruit & Vegetable Facts
Cell.: +31 6 54687684
Email: fruitvegfacts@gmail.com
Web: www.fruitandvegetablefacts.com

Traduzione FreshPlaza Italia. Tutti i diritti riservati.

Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto