Scarse disponibilita' sul mercato di uva bianca senza semi fanno propendere per l'India



Anche quest'anno, il mercato dell'uva da tavola è una storia a sé. "Nelle ultime settimane la vendita dell'uva da tavola è andata piuttosto mediocremente, tuttavia, la settimana scorsa le cose sono migliorate un poco", ha riferito Robert Kraaijeveld della compagnia importatrice olandese PeDe.

"I clienti si sono resi conto che non ci sono molti volumi di uve disponibili nel mercato europeo. Il quantitativo proveniente dal Cile è leggermente inferiore. Abbiamo ricevuto proprio oggi l'ultimo container con uva bianca senza semi dal Sudafrica, e la stagione dell'uva rossa, nera e bianca con semi è ancora in pieno svolgimento. Le uve indiane sono in viaggio e si percepisce un'attenzione particolare proprio verso le uve provenienti dall'India."



"Noi ci eravamo mossi per tempo, avvisando i nostri clienti che sarebbe arrivata meno uva bianca sul mercato; ma, si sa, è tipico di molti acquirenti ridursi all'ultimo momento", riferisce Robert.

La società PeDe prevede di ricevere proprio oggi (venerdì 8 marzo 2013, ndt) come concordato, le prime uve indiane. Per la società, con sede a Venlo (Paesi Bassi), Scandinavia e Danimarca costituiscono di gran lunga le principali destinazioni. "Non siamo d'accordo con quanto si vocifera circa una possibile carenza di uva dall'India, tuttavia abbiamo previsto che i volumi in arrivo per questa stagione non saranno grandissimi."



"Solo il 5% delle uve provenienti dall'India viene destinato al mercato europeo - riferisce l'importatore - Sento spesso che molta uva da tavola indiana viene esportata in Bangladesh e che la richiesta sul mercato interno è molto forte. Inoltre, il raccolto non è esageratamente abbondante, in quanto alcune zone hanno prodotto meno frutta, quest'anno."



I controlli sull'uva da tavola indiana sono sempre molto rigidi, non ultimo anche a causa dei problemi riscontrati nel 2010 con lo sforamento dei Livelli Massimi di Residui (MRL). "All'uva viene riservata un'attenzione particolare, e non ci si può basare su semplici controlli a campione. Ciascun produttore deve inviarci degli esemplari di prodotto che vengono controllati da laboratori olandesi e tedeschi. Non prevediamo alcun problema, quest'anno, ma i controlli devono essere severi."

Contatti:
Robert Kraaijeveld
PeDe BV
Venrayseweg 122d
5928 RH Venlo
The Netherlands
Tel: +31 (0)77 3230230
Fax: +31 (0)77 3230275
Email: r.kraaijeveld@pede.nl
Web: www.pede.nl

Copyright FreshPlaza.

Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto