"Il divieto UE all'import di agrumi sudafricani potrebbe essere "un problema molto serio"

Per un anno Anton Kruger è stato amministratore delegato della FPEF (il forum degli esportatori di prodotti freschi), e ora dice che la missione del forum degli esportatori rimane la stessa: garantire reddito e sostenibilità al settore della frutta fresca.

"L'adesione è volontaria, ma possiamo contare un 85% degli esportatori di frutta fresca all'interno della nostra rappresentanza. Siamo una voce unitaria per l'industria su questioni come i problemi logistici e di mercato, per citarne solo un paio. Raccogliamo informazioni per conto dei nostri membri e le rendiamo accessibili".

Il forum degli esportatori di prodotti freschi (FPEF) è stato registrato nel 1998 come organizzazione non-profit del settore. La sua adesione è volontaria e aperta a tutte le aziende che esportano frutta fresca dal Sudafrica. E' stato istituito principalmente per fornire una leadership e servizi ai propri membri e alla comunità internazionale di acquirenti.

Anche se la sua adesione è volontaria, ci sono rigorosi criteri di accreditamento per assicurare che siano ammessi al forum solo agenti commerciali e produttori-esportatori competenti e affidabili. Tra i criteri per l'accreditamento vi è un codice di condotta e una verifica del credito.

Per quanto riguarda un eventuale divieto dell'UE sulle importazioni di agrumi a causa della fitopatia "Black Spot" (CBS) degli agrumi (vedi notizia su FreshPlaza del 01/03/2013), Anton ha spiegato che è aperto un tavolo di discussione in materia insieme all'associazione dei produttori di agrumi e al governo sudafricano. "Questo è un problema molto grave, in quanto il 50% di agrumi sudafricani è destinato all'UE. In Sudafrica è in aumento il numero delle ispezioni nei porti, negli stabilimenti di confezionamento e nelle aziende agricole. Nelle piccole aree colpite dalla malattia i produttori stanno aumentando l'irrorazione di prodotti fitosanitari. Deve essere chiaro che il Black Spot degli agrumi è limitato solo ad alcune zone del paese, mentre in altre zone non c'è traccia della malattia".

Kruger conclude dicendo che si tratta di un problema dai molteplici aspetti e che deve essere affrontato a vari livelli.

Per maggiori informazioni:
Anton Kruger
FPEF
Tel: +27 21 526 0474
Email: anton@fpef.co.za
Web: www.fpef.co.za

Traduzione FreshPlaza Italia. Tutti i diritti riservati.

Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto