Avvisi

Ricerca di personale

Speciale continua

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Spagna: non e' con la protesta che si risolvono i problemi UE-Marocco; serve negoziare ad un tavolo comune

Venerdì scorso, il ministro spagnolo dell'agricoltura, Miguel Arias Cañete, ha dichiarato: "Solo attraverso il dialogo si costruisce il futuro", difendendo l'importanza di sedersi a un tavolo comune con il Marocco per discutere circa la situazione dei mercati, l'evoluzione dei prezzi, il rispetto delle quote e l'adempimento dei prezzi di entrata del prodotto marocchino in Europa, a seguito dell'accordo bilaterale Marocco-UE.



Secondo il ministro,la questione è quella di "non avere alcun danno per nessuno dei due paesi partner" e ha assicurato: "tanto il Marocco quanto la Spagna sono interessati a lavorare insieme per mantenere buoni prezzi sui mercati europei".

Arias Cañete si è espresso durante una conferenza stampa congiunta con il suo omologo marocchino, Aziz Akhannouch, dopo aver concluso la prima riunione del Comitato misto ispano-marocchino di frutta e verdura, che si è tenuto presso la sede del ministero, in presenza di alti funzionari delle due amministrazioni e della maggior parte dei rappresentanti del settore ortofrutticolo dei due paesi.

Per le organizzazioni agricole spagnole hanno partecipato Asaja e Upa, le cooperative agroalimentari e Fepex, la Federazione spagnola dei produttori ed esportatori di frutta, verdura, fiori e piante.

Il ministro spagnolo ha sottolineato che alla riunione erano presenti i rappresentanti dell'intera produzione agricola spagnola, vale a dire, "tutti quelli che cercano un dialogo per costruire il futuro, perché chi non vuole il dialogo è attaccato ai cartelli, ma i cartelli non hanno mai risolto i problemi".

Ripetere il successo del modello Spagna-Francia
A questo proposito, Arias Cañete ha ricordato che Spagna e Francia hanno da tempo costituito un comitato misto che ha portato al miglioramento delle relazioni bilaterali tra i due paesi. Pertanto, ripetere questo "modello di successo" con il Marocco è l'unica strada percorribile, ha sottolineato il ministro spagnolo, avvertendo che: "chi vuole solo protestare, faccia pure; ma coloro che vogliono costruire, si siedano al tavolo delle trattative perché i problemi si possono risolvere solo negoziando".

Fonte: Magrama

Traduzione FreshPlaza Italia. Tutti i diritti riservati.

Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto