Avvisi

Ricerca di personale

Speciale continua

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Una rete di imprese per crescere sui mercati internazionali

"Nasce "Processing&Packaging: The High-Tech Italian Way"

Le imprese italiane del processo e del packaging si uniscono in rete per proporsi sui mercati esteri in crescita.

Nasce "Processing&Packaging: The High-Tech Italian Way", un network di filiera il cui nucleo fondatore mette assieme 5 aziende leader nelle tecnologie per il processing, il packaging e gli imballaggi e Ipack-Ima Spa, organizzatore dell’omonima fiera internazionale triennale che si svolge a Fiera Milano, che curerà la parte operativa e gestionale.



Le imprese italiane della filiera processing e packaging contendono alle tedesche il primato delle esportazioni (da cui deriva circa il 90% del fatturato) e godono di eccellente reputazione internazionale per capacità tecnologiche e flessibilità produttiva. Il network appena varato nasce per consolidare la presenza sui mercati esteri e promuovere l'appeal del "sistema Italia" nei confronti di nuovi canali commerciali, presso le economie a più alto tasso di sviluppo.

"The High-Tech Italian Way" avrà in portafoglio soluzioni tecnologiche integrate e orientate a una fornitura completa per i buyer internazionali, potenziando la forza commerciale delle singole imprese e valendosi delle fiere di settore come strumento principale di promozione presso i mercati in crescita. Il progetto, nell’arco temporale 2013-2015, prevede di fare rete con le istituzioni italiane che sostengono le attività di promozione e con le più importanti organizzazioni internazionali e organizzatori fieristici internazionali del settore.

"Abbiamo aderito con convinzione fin dall’inizio: il format della rete garantisce grande flessibilità e permette di unire le forze per presentarci adeguatamente su mercati in crescita, ma ancora complessi e onerosi per un approccio individuale" commenta Gian Mario Ronchi, scelto come presidente della Rete d'impresa.

"Abbiamo scelto Ipack-Ima Spa come attuatore del programma, considerando il particolare rilievo conquistato dagli organizzatori fieristici, di sempre maggiore rappresentatività nel campo delle tecnologie fino a diventare, oggi, aggregatori di filiera e quindi di offerta tecnologica". Ronchi è titolare della Mario Ronchi Spa, azienda leader per la produzione di macchine per il riempimento di prodotti detergenti, cosmetici, chimici, alimentari e farmaceutici.

"L'impegno di Ipack-Ima in questa iniziativa è coerente con la nostra filosofia di porci come partner globale dei nostri espositori nelle loro politiche di internazionalizzazione - spiega l’amministratore delegato Guido Corbella - sfruttando il nostro network internazionale di contatti con i protagonisti del mondo del packaging quali le associazioni, le riviste di settore, gli organizzatori di fiere".

Accanto alla Mario Ronchi Spa di Gessate, il nucleo fondatore di "Processing&Packaging: The High-Tech Italian Way" allinea PFM Group di Torrebelvicino (VI), 9 aziende specializzate in packaging flessibile per food e non-food, la PE Labellers Spa di Porto Mantovano (MN), macchine etichettatrici rotative e lineari ad alta tecnologia, la Clevertech di Cadelbosco Sotto (RE), sistemi d’automazione per impianti di confezionamento e imballaggio, e CAMA Group di Garbagnate Monastero (LC), linee complete e macchine per il packaging secondario.

Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto