Avvisi

Ricerca di personale

Speciale continua

Top 5 - ieri

Top 5 - ultima settimana

Top 5 - ultimo mese

Il gruppo di contatto ispano-franco-italiano sul pomodoro punta il dito contro le importazioni dal Marocco

Il gruppo di contatto ispano-franco-italiano sul pomodoro, riunitosi il 21 novembre 2012 a Parigi, ha constatato l'affondamento del mercato comunitario a causa delle importazioni dal Marocco e ha deciso di chiedere alla Commissione europea un controllo maggiore alle dogane.

I grandi quantitativi di pomodori esportati a prezzi bassi dal Marocco verso l'Unione europea nelle ultime settimane stanno causando una grave crisi di mercato, con conseguente allarme sociale, senza che vengano applicate le misure previste dall'accordo tra UE e Marocco per evitare tali crisi.

Nel mese di novembre 2012, i prezzi rappresentativi del mercato comunitario per il pomodoro hanno raggiunto un minimo storico di 36 euro a quintale. Le conseguenze hanno aggravato la crisi delle principali aree di produzione, soprattutto nelle regioni spagnole, in cui il tasso di disoccupazione è superiore al 35% e la coltura del pomodoro è la principale attività produttiva.

Il gruppo di contatto ispano-franco-italiano sul pomodoro ha inoltre adottato una posizione comune sulla proposta di revisione del regime ortofrutticolo proposta dalla Commissione europea in relazione agli investimenti collettivi e individuali delle OP. Il gruppo ha respinto l'opzione politica proposta dalla Commissione europea di abolire l'aiuto per co-finanziare tali investimenti, sottolineando l'obiettivo principale di migliorare la competitività di fronte alla concorrenza dei paesi terzi.

Il gruppo di contatto sul pomodoro è uno dei gruppi di lavoro che si incontrano regolarmente nell'ambito del Comitato misto ispano-francese per l'ortofrutta, al quale nel 2010 si è aggiunta anche l'Italia.

Traduzione FreshPlaza Italia. Tutti i diritti riservati.

Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto