Sicilia: rimborsi economici per danni da virus Tristeza degli agrumi

L'assessorato alle Risorse agricole e alimentari della Regione siciliana ha emanato le disposizioni, previste dalla legge regionale 25 del 24 novembre 2011, per l'indennizzo dei costi sostenuti dagli agricoltori relativamente ai danni strutturali subiti e alle eventuali perdite di reddito nella prevenzione e lotta contro il Citrus Tristeza Virus (CTV), il virus che attacca gli agrumi.

Potranno beneficiare degli aiuti le piccole e medie imprese, singole o associate, che coltivano agrumi, e le strutture vivaistiche che abbiano già provveduto ad abbattere le colture agrumicole infette dal virus, secondo le prescrizioni del Servizio fitosanitario regionale, che ha determinato anche le aree di applicazione.

L'estirpazione e la distruzione dei materiali infetti, a cura e a spese dei proprietari o conduttori, sotto il controllo del Servizio fitosanitario è obbligatoria. Il decreto ministeriale, infatti, ha stabilito che "ove la percentuale di piante infette risulta uguale o superiore al 30%, l’intero impianto deve essere estirpato e distrutto e nei vivai, ove si riscontri presenza di piante infette, l’intero assortimento di piante del lotto, della varietà o del portinnesto interessati dalla malattia, deve essere estirpato e distrutto".

Gli aiuti, che saranno concessi in conto capitale, saranno quantificati: per i vivai, secondo il valore di mercato delle colture distrutte elaborato dal Servizio fitosanitario regionale; per gli impianti agrumicoli, secondo le perdite di reddito determinate sulla base della relazione tecnica redatta dall’Istituto nazionale di Economia agraria (Inea).

Le richieste di indennizzo dovranno essere presentate agli Ispettorati provinciali dell'agricoltura competenti per territorio entro il termine perentorio di 90 giorni dalla data di pubblicazione nella Gazzetta ufficiale della Regione siciliana.

Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto