Le mele attenuano il senso di fame e mantengono basso il colesterolo

Secondo uno studio condotto dalla Montana State University le qualità nutrizioni della mela, come gli antiossidanti, non sono contenute all’interno del frutto, ma nella buccia, che andrebbe dunque consumata senza sbucciarla.

Inserite in un valido programma dietetico, le mele sono in grado sia di mantenere basso il colesterolo sia di regolare i chili di troppo. Per esempio, perché aspettare la fine di un pasto? La cosa migliore sarebbe proprio iniziarlo mangiando una mela. Attenuerà il senso di fame e impedirà di eccedere nel consumo di cibo.
 
Soffrite di colite? La quantità di polifenoli presenti nella mela sembra essere in grado di sopprimere le cellule T (che svolgono un ruolo importante nel sistema immunitario) e migliorare le coliti. David W. Pascual, ricercatore del Dipartimento di Immunologia e Malattie Infettive presso il Montana State University di Bozeman, ha commentato: "I nostri risultati mostrano che un prodotto naturale che si trova nella buccia della mela può sopprimere l’infiammazione del colon, contrapponendosi alle cellule T infiammatorie, al fine di migliorare la resistenza contro le malattie autoimmuni".
 
Oltre agli antiossidanti, la mela è ricca di pectina, una fibra solubile molto importante, soprattutto per regolarizzare le funzioni intestinali, controllare l’appetito e tenere basso il colesterolo. Una mela di dimensioni medie, se consumata insieme alla buccia, fornisce circa 4 grammi di fibre.

Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto