Avvisi

La clessidra

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Sabato 17 dicembre 2011 ore 9.30

A Montiglio Monferrato (AT) si parla di Pac e cosa cambiera' dal 2012

"Riforma Pac: cosa cambia dal 2012 per le nostre aziende agricole": se ne parla sabato 17 dicembre alle 9.30 nella sede del Montexpo di Montiglio Monferrato (provincia di Asti), in via Monviso 22, alla tavola rotonda organizzata da Confagricoltura Asti.

Interverranno Claudio Sacchetto (assessore regionale Agricoltura), Ezio Veggia (vicepresidente nazionale Confagricoltura), Francesco Pastorino (responsabile Economico Confagricoltura), Sebastiano Fogliato (componente commissione Agricoltura Camera dei Deputati), Massimo Forno (presidente Confagricoltura Asti). Modera Francesco Giaquinta (direttore Confagricoltura Asti).

Spiega Massimo Forno: "Il convegno di sabato 17 dicembre sarà un’opportunità per confrontarci sulla riforma della Pac, importante documento programmatico dell’agricoltura e su cosa cambierà dal 2013 per le nostre aziende agricole. Ci confronteremo anche sul Piano di sviluppo rurale e non solo. Sarà un’occasione per fare il punto sullo stato dell’arte dell’agricoltura nell’Astigiano anche alla luce della manovra finanziaria e della ricaduta sul comparto agricolo. La principale preoccupazione è che da questo decreto, per le imprese agricole, si prospettino tante tasse e niente sviluppo".

Dito puntato anche contro quella che Confagricoltura definisce "la batosta dell’Imu sui fabbricati rurali".

"In merito bisognerebbe fare dei distinguo. Dimenticano che per noi i fabbricati rurali sono mezzi di produzione, e si prevede una rivalutazione del loro valore attraverso una serie di moltiplicatori. Il mondo agricolo responsabilmente nemmeno questa volta si tira indietro, siamo fermamente convinti che serva rigore per risanare la situazione dei conti pubblici e per far ripartire l’economia. Ma non possiamo accettare di essere esclusi dalle misure di rilancio di cui beneficiano gli altri settori economici. La situazione delle imprese agricole e del nostro settore è già di per sé difficile: non vorremmo che la manovra arrivasse a rendere la situazione ancor più drammatica".

Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto