Francia: nessuna tassazione sui sacchetti non biodegradabili per ortofrutticoli

Un paio di settimane fa, in Francia, è stato depositato un emendamento riguardante la tassazione dei sacchetti non biodegradabili per frutta e verdura. In reazione alla proposta, i rivenditori al dettaglio avevano minacciato di aumentare i prezzi dei prodotti del 5%.

L'emendamento doveva ancora passare al vaglio di tutti i membri dell'Assemblea Nazionale, ma la Commissione Finanze aveva già dato la sua approvazione.

Proposto dal centrista Charles de Courson, il testo di legge era già stato discusso nel 2010 e si è tentato di inserirlo nel bilancio per il 2012. Lo scopo era quello di ridurre la quantità di sacchetti di plastica per uso singolo e obbligare gli operatori del settore a prendere in considerazione lo sviluppo di alternative più eco-friendly entro il 1 gennaio 2014, data in cui i sacchetti dovrebbero essere composti dal 40% di materiale vegetale.

Durante l'esame del progetto di legge sul bilancio, pur se già approvato dalla Commissione Finanze dell'Assemblea Nazionale, l'emendamento sulla tassazione dei sacchetti di plastica non è stato discusso, pertanto il testo è di fatto invalidato.

Fonte: lefigaro.fr / fldhebdo.fr

Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto