Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Australia: ricerca su nuove varieta' di pera per dimezzare i tempi di produzione

Gli scienziati australiani di Victoria stanno cercando di dimezzare la quantità di tempo necessaria agli alberi di pero per "dare" i loro frutti. Come parte del programma, il Governo di Victoria sta spendendo 240.000 dollari per creare un blocco di 4 ettari di frutteti e laboratori sperimentali in campo per testare nuove varietà di pere e sistemi di gestione dei frutteti. Peter Walsh, ministro dell'agricoltura, ha riferito che l'elevato corso del dollaro australiano, la minaccia della fitopatia del "colpo di fuoco batterico" e la carenza di risorse idriche sono tutte sfide che i produttori di pere devono affrontare.

"Questa ricerca può aiutare a compensare alcune di queste sfide, offrendo reali vantaggi finanziari e miglioramento della produttività", ha detto Walsh. "I frutteti di pere di solito hanno bisogno di circa 10 anni prima di riuscire a produrre frutti e far sì che i produttori comincino a vedere i profitti del loro investimento. Speriamo che questa ricerca di nuove varietà ridurrà il tempo di entrata in produzione dei frutteti a quattro o cinque anni".

Gli scienziati del Department of Primary Industries (DPI) hanno già prodotto due nuove varietà di pere molto promettenti come risultato del loro lavoro alla guida del progetto nazionale di breeding. "Le nuove varietà potrebbero essere disponibili per i produttori entro cinque anni. Prima però dovremmo essere in grado di informare i produttori circa le soluzioni più efficienti ed economiche necessarie alla loro gestione", ha detto Walsh.

Ian Goodwin, ricercatore senior presso il DPI, ha riferito che nonostante Victoria abbia prodotto il 90% delle pere di tutta l'Australia, queste sono state principalmente destinate al mercato interno. "Speriamo che questa nuova ricerca aiuterà il settore della pera ad esportare nuovamente" ha detto Goodwin. "Una volta le pere erano una coltura da export importante per l'Australia, venivano spedite specialmente in Europa. La competizione da parte dei produttori d'oltreoceano di pere a basso costo e l'impossibilità di fornire varietà popolari sono stati due fattori che hanno portato alla perdita dei mercati di esportazione. Vorremmo vedere un rilancio del settore degli alberi da frutta in modo che diventi più redditizio, competitivo a livello internazionale e focalizzato all'export".

Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto