Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Stati Uniti: previsto un nuovo record di importazioni di mirtilli freschi dal Cile

Le prime valutazioni parlano di un raccolto di mirtilli cileni sempre più abbondante in questa campagna ed è probabile che si registrino nuovi record.

Tom Tjerandsen, il direttore nordamericano dell'Associazione cilena della frutta fresca - che assiste il Comitato cileno dei mirtilli nella pianificazione e attuazione delle promozioni di mercato - già in ottobre aveva previsto una decisa crescita per i mirtilli del Cile nella stagione 2011/12: 78.000 ton, pari a un aumento del 12% rispetto all'anno precedente. Più di tre quarti del volume totale è previsto in partenza per gli Stati Uniti. Il Cile, del resto, è uno dei principali produttori mondiali di mirtilli ed è tra i più grandi esportatori di mirtilli freschi negli Stati Uniti.

Il continuo aumento delle esportazioni verso gli Stati Uniti è il risultato di una crescente domanda da parte dei consumatori americani per i mirtilli freschi di alta qualità, combinata con un aumento della produzione cilena. Ma il consumo invernale, negli Stati Uniti, è ancora un terzo di quanto viene consumato durante la stagione estiva di punta.

"I nord americani riconoscono i benefici per la salute dei mirtilli freschi, ne apprezzano il sapore e sfruttano la versatilità che essi portano a tavola", ha spiegato Tjerandsen. "Grazie al ciclo produttivo controstagionale del Cile, i consumatori possono godere tutto l'anno di questi Little Blue Dynamos".

"Little Blue Dynamos" è un marchio registrato delConsiglio dei mirtilli Highbush degli Stati Uniti. I produttori cileni sono in grado di garantire una fornitura costante dimirtilli freschi di alta qualità durante i mesi invernali, quando i produttoristatunitensi sono in stasi tra una raccolta e l'altra. Questo ovviamente aiuta sia gli agricoltori nazionali che quelli cileni.

Secondo il Comitato dei mirtilli del Cile, la produzionecontinuerà ad aumentare via via che il Cile potenzierà la sua capacità produttiva.Oggi, infatti, il 18% della superficie cilena non è ancora in piena produzione mentre il 31% non ha raggiunto la piena maturità. In pratica, quasi la metà di tutti i coltivatori di mirtillo è destinato a produrre di più nei prossimi anni, tanto che la produzione nazionale cilena dovrebbe raggiungere le 110-120.000ton entro il 2015/16.

Per sostenere questo massiccio aumento di produzione, il Comitato cileno dei mirtilli ha intrapreso un'aggressiva campagna di promozione nei principali mercati degli Stati Uniti, posizionando il prodotto come "Little Blue Dynamos" e promuovendo il messaggio di salute e sapore tramite iniziative commerciali e di marketing verso il consumatore.

Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto