Avvisi

La clessidra

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Oltre 400 partecipanti

Successo per la sesta conferenza del settore bioplastico europeo

L'interesse per la bioplastica è notevolmente aumentato negli ultimi anni. La riprova è giunta dalla sesta conferenza di European Bioplastics, l'associazione europea del settore bioplastico. Oltre 400 persone hanno partecipato all'evento, che si è svolto in data 22 e 23 novembre 2011 a Berlino. La conferenza ha presentato 29 relazioni da parte di rinomati esperti. Anche l'area espositiva e le tavole rotonde che hanno affiancato la conferenza sono state molto frequentate.

I partecipanti all'evento rappresentavano oltre 250 aziende e istituzioni. Oltre l'80% del pubblico proveniva da paesi europei, il 10% dall'Asia e una buona parte del restante 10% da Nord e Sud America.


Un momento della relazione di Maurits van Tol.

Il relatore Maurits van Tol (della compagnia DSM, fornitrice di prodotti e servizi basati sulle bioplastiche), ha parlato delle potenzialità a livello internazionale: "La produzione di massa delle bioplastiche è imminente, e una migliore struttura dei costi aumenterà la possibilità di aumentare la presenza di questi materiali nei mercati più rilevanti. Il tanto atteso exploit delle bioplastiche sul mercato globale è vicino".

Anche Werner Ressing del ministero tedesco per l'economia e la tecnologia è dell'opinione che le bioplastiche costituiscano un pilastro importante per la crescita economica, tanto della Germania quanto dell'Europa in generale.



Le relazioni hanno esplorato da diverse angolature le opportunità offerte dalle bioplastiche: in anni recenti, tutta una serie di innovazioni sono state introdotte, tra cui nuovi materiali e additivi.

Il momento clou della conferenza è stata l'assegnazione dell premio 'Annual Global Bioplastics Award', che è andato quest'anno alla Danone, per l'uso di diverse bioplastiche per il confezionamento dei suoi prodotti a marchio Activia e Actimel. La decisione di Danone ha aiutato il settore ad uscire dal mercato di nicchia per diventare una produzione di massa.


Il presidente di European Bioplastics, Andy Sweetman.

Andy Sweetman, presidente di European Bioplastics ha offerto una visione positiva per il 2012: "Lo sviluppo del settore sta accelerando. Abbiamo bisogno di condizioni migliori e di maggiore domanda. Nel 2012 il nostro ruolo come associazione sarà rafforzato, in modo da sostenere questo comparto industriale ancora relativamente giovane".

Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto