Avvisi

La clessidra

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

"Con la mela "Ambrosia"

Il Gruppo Rivoira sostiene ALICe Cuneo Onlus nella lotta contro l’ictus cerebrale

Nella sede di Falicetto di Verzuolo è avvenuto l’incontro tra i fratelli Rivoira, titolari dell’importante azienda, ed il Direttivo provinciale di ALICe Cuneo Onlus, nel corso del quale è stata ufficializzata la collaborazione della Rivoira con l’Associazione per la lotta all’ictus cerebrale.

Sarà "Ambrosia", una piccola e rara bellezza di mela, coltivata nel cuneese, con una polpa vellutata ed un gusto fantastico, il simbolo che caratterizzerà ALICe Cuneo Onlus e che accompagnerà tutte le iniziative dell’Associazione provinciale.



Ambrosia, di cui l’azienda Rivoira ha l'esclusiva per l'Europa e il Medio Oriente (vedi anche articolo precedente), non è una mela come le altre. Con il suo nome perfettamente calzante che richiama il mitico "cibo degli dei", è una delizia per tutti i sensi: dolce a bassa acidità rientra tra le preferite dagli esperti in termini di gusto e fattori sensoriali. Le Ambrosia sono ricchissime di sostanze salutari quali la pectina, una fibra idrosolubile in grado di abbassare i livelli di colesterolo, e di antiossidanti che aiutano a prevenire le patologie cardiovascolari.

"E’ risaputo - dichiara il presidente provinciale di ALICe Cuneo, il dr. Giuseppe Bonatto - come una dieta ricca di vegetali quali frutta e verdura sia la scelta ideale per mantenersi in forma e in salute. Ed oggi scopriamo anche che prediligendo le mele possiamo proteggersi dal temuto ictus, riducendo il rischio fino al 52%. Diamo spazio alle mele, suggeriscono i ricercatori olandesi della Wageningen University, i quali, in anni di studio, hanno evidenziato, con una certa chiarezza, come l’assunzione continuata di frutta dalla polpa bianca, quindi le mele, abbia ridotto il rischio di ictus del 55%. L’incidenza di ictus non è stata influenzata in alcun modo dal consumo di frutta o verdura arancione, giallo-rosso, e viola, mentre di contro un elevato apporto di frutta bianca e verdura è risultato associato ad un rischio del 52% inferiore di sviluppare ictus, rispetto ad una bassa assunzione (vedi articolo precedente)".



"Siamo particolarmente lieti - conclude il dr. Bonatto – di questa collaborazione con l’azienda Rivoira. Avremo occasione, in tal modo, nelle numerose iniziative pubbliche, che svolgiamo abitualmente sul territorio provinciale e non solo, nell’ambito degli interventi educativi mirati nelle scuole e nelle famiglie sulla promozione della salute e di correzione degli stili di vita, di far conoscere la mela Ambrosia, prodotta nel cuneese e l’importanza del consumo delle mele. Parafrasando il celebre detto, una mela al giorno toglie l’ictus di torno".

Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto