Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Scozia: la raccolta di patate colpita gravemente dal clima umido durante l'estate

Parlando dalla sua azienda di East Lothian (Scozia), Allan Stevenson, presidente del Potato Council, ha detto di non aver mai visto una raccolta di patate così difficile e dispendiosa. E mentre controllava i suoi campi inzuppati dalla pioggia, ha aggiunto che avrebbe volentieri fatto a cambio con i produttori delle zone più asciutte. "E' una delle peggiori raccolte per quanto mi ricordi. I campi sono allagati e i costi di raccolta sono molto più elevati del normale".

Nonostante la maggior parte della sua raccolta sia risultata di alta qualità, si è registrata una percentuale significativamente maggiore di patate verdi e tuberi marci, con costi più elevati di raccolta e intensa piovosità nei mesi di luglio, agosto e settembre.

La fase di raccolta varia nelle diverse parti della Scozia. Peter Grewar ha riferito che le rese nei pressi del suo quartier generale a Meigle nel Perthshire sono state "ragionevoli", ma le altre colture a Black Isle e a ovest di Perth hanno comportato una vera "lotta", a causa dei campi zuppi di acqua. Se inizialmente si era soddisfatti delle rese delle colture precoci seminate all'inizio di aprile, ora si registrano valori sotto la media. "Quest'anno è dovuto tutto alla mancanza di calore e di sole", ha commentato Grewar.

Nella regione di East Neuk of Fife, Allan Bowie, vice-presidente della NFU Scotland, ha descritto come lenta la fase di raccolta in quanto i campi risultano "appiccicosi". Le rese sono state inferiori alla media e sono stati individuati sempre più tuberi verdi nei campioni di prodotto.

Tutte le aree sono indietro rispetto al periodo normale di raccolta. Stevenson normalmente pianifica come termine la metà di ottobre, ma quest'anno è in ritardo. Bowie è a due terzi della raccolta.

Fonte: scotsman.com

Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto