Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Confagricoltura su Pil: non riesce ad avviarsi la ripresa in agricoltura

Nel terzo trimestre del 2010 il PIL è aumentato dello 0,3% rispetto al trimestre precedente, però si è registrata una diminuzione del valore aggiunto in agricoltura dell’1,2% (-0,8% in termini tendenziali); di fatto, l’agricoltura è l’unico settore economico che arretra. Lo sottolinea Confagricoltura, in relazione alla stima preliminare dell’Istat sul prodotto interno lordo nel III trimestre 2010.

In base alle stime Ismea a fine anno il valore aggiunto agricolo calerà del 2,6%, proseguendo la performance negativa degli ultimi anni. Confagricoltura evidenzia, infatti, che il valore aggiunto in agricoltura è diminuito negli ultimi sei anni di 2 miliardi, passando da 30 a 28 miliardi di euro circa; meno 7,4%. Se si eccettua la "ripresina" del 2007-2008, i tassi di variazione degli ultimi anni sono sempre stati negativi.

"Non riesce ad avviarsi nei campi l’attesa ripresa - conclude l’Organizzazione degli imprenditori agricoli - Solo di recente i prezzi all’origine hanno cominciato a crescere, ma questo non basta per rilanciare la produzione e l’export. Costi produttivi ed oneri sociali elevati (in primis quelli del lavoro), burocrazia, prezzi non sempre remunerativi e debolezza nei rapporti contrattuali di filiera, impossibilità ad avviare innovazioni… tutto ciò frena lo sviluppo e la competitività delle imprese agricole anche sul mercato globale".



Clicca qui per un ingrandimento delle tabelle.

Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto